Cultura e turismo
scuola

Gli studenti si raccontano attraverso un magazine digitale: nasce "L'Eco del Vico"

I ragazzi presentano il primo numero de “L’Eco del Vico”, rivista di informazione, attualità e cultura.

Gli studenti si raccontano attraverso un magazine digitale: nasce "L'Eco del Vico"
Cultura e turismo Corsico, 31 Gennaio 2022 ore 14:12

Gli studenti si raccontano attraverso un magazine digitale: nasce "L'Eco del Vico".

Gli studenti si raccontano attraverso un magazine digitale: nasce "L'Eco del Vico"

CORSICO - “Una vera redazione, composta dai ragazzi della 4B nell’ambito del progetto Pcto, ha lavorato alla creazione del primo magazine digitale del nostro liceo per raccontare, stimolare, condividere idee e pensieri”. I ragazzi presentano così il primo numero de “L’Eco del Vico”, rivista di informazione, attualità e cultura.

“L’Eco del Vico” è consultabile sul sito del liceo

Un progetto importante e ben riuscito, grazie all’impegno del corpo docenti (Roberta Vitale e Adelaide Muraca in primis) ma soprattutto grazie alle idee e al lavoro degli studenti che si sono messi alla prova con un risultato editoriale degno di nota. Il magazine è accessibile dal sito del liceo Vico e i contenuti sono molti.

Le parole degli studenti

“L’obiettivo è raccontare la nostra scuola – spiegano gli studenti –. All’interno si possono trovare tante curiosità, approfondimenti su tutto ciò che ruota intorno all’attività didattica, con un occhio particolare al futuro”. Futuro, come il logo ufficiale del Vico che sta per cambiare, grazie a un sondaggio che vuole coinvolgere tutta la comunità scolastica. Il primo numero del giornale digitale tratta temi di forte attualità, come la didattica a distanza, “un’ancora di salvezza in un momento cruciale o l’annientamento dell’interazione sociale?” si chiedono i redattori.

Si parla di stress e di sport, con sondaggi tra studenti sulla pratica sportiva. Impaginazione degna di grandi riviste, titoli efficaci, didascalie puntali e grafiche pulite. Gli studenti realizzano un piccolo grande lavoro di editoria, ricco e concreto, arricchito da interviste dirette, dati e numeri interessanti. Buona, anzi, ottima la prima.

5 foto Sfoglia la gallery