Cultura e turismo
Teatro

Premio Sipario: vince Messinscena di Buccinasco il prestigioso riconoscimento al concorso lombardo

Fabio Cercone: "La soddisfazione che ci portiamo a casa è condivisa, così come il lavoro in scena, nel quale ognuno ha voluto e saputo contribuire per questo bellissimo risultato finale".

Premio Sipario: vince Messinscena di Buccinasco il prestigioso riconoscimento al concorso lombardo
Cultura e turismo Buccinasco, 07 Aprile 2022 ore 10:01

Il premio come miglior spettacolo della Provincia di Milano nel Premio Sipario Edizione 2020/21 è andato a Messinscena, che ha portato uno spettacolo di denuncia sociale.

Messinscena di Buccinascosi aggiudica il "Premio Sipario"

BUCCINASCO - È di Buccinasco il miglior spettacolo della Provincia di Milano per il Primo Concorso Teatrale Regionale della Lombardia organizzato dal Gruppo Teatro Tempo di Carugate. “Un amore rubato” di Messinscena Aps si è aggiudicato il premio come miglior spettacolo della Provincia di Milano nel Premio Sipario Edizione 2020/21. Motivazione: si tratta di uno spettacolo di denuncia sociale che attraverso l'uso sapiente di monologhi, luci e coreografie riesce a trasmettere efficacemente forti emozioni. Ottima interpretazione di un cast tutto al femminile.

I numeri del concorso

95 spettacoli presentati - 65 compagnie in gara - 30 spettacoli solo dalla provincia di Milano Sabato 2 aprile, dopo due anni di pandemia, si è svolto il Gran Galà di Premiazione del Concorso regionale "Premio Sipario". Messinscena era in concorso con uno spettacolo importante, intenso e pensato dall’attrice e vicepresidente Carmela Pesimena. Uno spettacolo, tutto al femminile, che affronta un tema purtroppo sempre attuale: la violenza sulle donne, sviscerandone ogni aspetto e raccontandolo dalla prospettiva della vittima. Uno spettacolo che non è ancora andato in scena dal vivo in teatro ma solo per la registrazione video – a causa delle restrizioni del covid - e che tuttavia ha colpito la giuria premiando il lavoro tra 30 spettacoli in gara.

Le parole di Fabio Cercone

“Noi di Messinscena – spiega Fabio Cercone, anima dell'associazione – siamo davvero orgogliosi ed emozionati per questa vittoria perché ci dimostra che i lavori di qualità, spesso, ricevono il giusto riconoscimento e ci incoraggia a fare sempre meglio. Siamo felicissimi che la vittoria sia allo spettacolo, quindi a tutto il cast (insegnanti della nostra associazione): sei donne che hanno saputo raccontarsi ed emozionarci, dimostrando che la genialità delle donne è sempre da premiare e incoraggiare.

La soddisfazione che ci portiamo a casa è condivisa, così come il lavoro in scena, nel quale ognuno ha voluto e saputo contribuire per questo bellissimo risultato finale. Una sinergia di mestieri e affetti - dal teatro alla danza - che è il motore e il cuore della nostra realtà, nella quale ognuno può trovare il suo spazio e la sua soddisfazione, senza la necessità di protagonismi individuali. Questo è quello che ci sforziamo di trasmettere ai nostri allievi.

Un applauso caloroso e un ringraziamento speciale però va sicuramente a chi ha creduto fin da subito a questa idea e l'ha concretizzata, curandone la regia: Carmela Pesimena”. Ed ecco tutte le vincitrici: Claudia Caserini – ballerina, Chiara Fazzalari – ballerina, Barbara Martorana – attrice, Mara Moccia – attrice, Elena Pavesi – attrice, Carmela Pesimena – attrice. Le coreografie sono state create appositamente e curate da Stefania Fiandanese. Una particolare menzione alle strepitose luci di Massimiliano Cappellini che hanno saputo evidenziare ed esaltare l’emotività della drammaturgia. “Speriamo di poter portare questo spettacolo, al più presto, in tante realtà teatrali. Questa sarebbe la vittoria più importante”.

4 foto Sfoglia la gallery