Giornale dei Navigli > Cultura e turismo > Paola Gallo | Sanremo: i primi verdetti e alcune considerazioni
Cultura e turismo Naviglio grande -

Paola Gallo | Sanremo: i primi verdetti e alcune considerazioni

Diodato e Francesco Gabbani svettano anche nella classifica della sala stampa e questo fa pensare che potranno giocarsi anche il podio finale.

gassman

gustavo

Paola Gallo | Sanremo: i primi verdetti e alcune considerazioni

SANREMO – Con i primi verdetti: vittoria di Leo Gassmann nelle Nuove proposte e Premio della Critica Sala Stampa a Eugenio in Via Di Gioia (a Matteo Faustini quello della sala radio), siamo arrivati alla serata finale del Festival Di Sanremo più lungo della storia, premiato dagli ascolti, ma con le canzoni spostate dal centro.

Cosa abbiamo visto

Ospiti, super ospiti, interventi di arte varia cannibalizzano la gara ma accontentano il publico di Rai Uno che segue fedelmente la reunion dei Ricchi e Poveri e il monologo di Roberto Benigni, Al Bano e Romina ma anche Ghali che rotola con disinvoltura dalle scale. Un Festival strano che parte dalle polemiche ma si basa sull’amicizia, salvo poi mostrare la stanchezza di un rapporto consunto come quello tra Bugo e Morgan che si lasciano sul palco: un testo cambiato, un ego smisurato che nasconde una fragilità pericolosa, un Morgan che purtroppo opacizza i suoi indiscussi talenti con atteggiamenti da diva anni 50. E se fosse tutto calcolato per far scordare la pessima classifica? Io credo di no.

ecospi new top

La classifica parziale

Diodato e Francesco Gabbani svettano anche nella classifica della sala stampa e questo mi fa pensare che potranno giocarsi anche il podio finale. Hanno entrambi degli ottimi album, un futuro in crescita, un talento dalla loro parte. Felice per i Pinguini Tattici nucleari (qui la mia intervista) e sinceramente dispiaciuta per Levante (qui la mia intervista). Il resto della classifica (compreso Rancore che risale in Sala stampa e che spero riceva almeno il premio della critica) mi trova piuttosto concorde. Domani anch’io mi presterò al gioco delle pagelle finali e condividerò con voi degli scatti intimi con alcuni degli artisti che ho incontrato. A bocce ferme e senza spocchia, che quella la lasciamo alle canzoni inglesi.

Paola Gallo

Segui Paola sul suo blog ufficiale OndeFunky

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente