Cultura e turismo
QUARTIERI A COLORI

Frida Kahlo, il nuovo murale a Buccinasco dedicato alla pittrice coraggiosa

Il murale sarà inaugurato in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Frida Kahlo, il nuovo murale a Buccinasco dedicato alla pittrice coraggiosa
Cultura e turismo Buccinasco, 18 Novembre 2021 ore 14:40

Frida Kahlo, il nuovo murale a Buccinasco dedicato alla pittrice coraggiosa

Frida Kahlo, il nuovo murale a Buccinasco dedicato alla pittrice coraggiosa

BUCCINASCO – Un altro muro di Buccinasco si arricchisce di colori e parla, racconta una storia, testimonianza e simbolo. È la pittrice Frida Kahlo che emerge da uno sfondo di fiori arcobaleno, rappresentata sulla cabina vicino a via Petrarca di E-Distribuzione, che ha appoggiato l’iniziativa.

Quartieri a colori

L’opera fa parte del grande progetto del Comune “Quartieri a colori” che ha l’obiettivo di riqualificare attraverso l’arte la città. In sinergia, c’è Retake Buccinasco, l’associazione che fa bella la città, e il collettivo di writers We Run The Streets, gli artisti della bomboletta che mettono su muro i capolavori. “Frida, maestra di indipendenza e libertà – dichiara Grazia Campese, assessore alle Pari opportunità – fu contro i modelli che inchiodavano la donna a pochi ruoli predefiniti, ai codici di comportamento del suo e persino del nostro tempo. Frida ha saputo costruirsi un’identità diventata progressivamente simbolo di coraggio per le minoranze di genere, di orientamento etnico o sessuale, senza mai piegarsi alle norme della società, e questo fa di lei una donna indipendente. Questo è un messaggio potentissimo, che ogni bambina, ragazza e donna dovrebbe ricordare ogni qual volta crede di dover cambiare se stessa per compiacere gli altri. Per questo a Buccinasco siamo orgogliose e orgogliosi che gli artisti di We Run The Streets con l’associazione Retake Buccinasco abbiano voluto inserire anche il murale dedicato a Frida Kahlo nel progetto ‘Quartieri a colori’ patrocinato e finanziato dalla nostra Amministrazione comunale”.

Retake Buccinasco

Secondo Lorenzo Ciociola, presidente di Retake Buccinasco, “i writers sono riusciti ancora una volta a far parlare i muri della città. Questa parete è ora di una pittrice forte. Abbellire i muri non solo li rende meno soggetti ai vandalismi e al degrado, ma li trasforma in opere in grado di raccontare storie e rappresentare simboli di valore”. Il murale sarà inaugurato in occasione della “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne – continua Campese – prima di un corteo in programma domenica 21 novembre alle 10.30 organizzato con le associazioni Artènergia, Messinscena e Accademia Poeti Erranti, particolarmente sensibili da sempre al tema della discriminazione di genere. Un corteo di 102 donne, vestite di nero, in memoria delle vittime di femminicidio. Sì, perché sono state 102 le donne uccise dal 25 novembre 2020 a oggi. Durante il corteo, ognuna di noi porterà un sasso rosso e leggerà il nome e la data di morte della donna che rappresenterà”.

La marcia

“Il corteo raggiungerà il muro delle donne in via Tiziano, per arrivare alla destinazione finale nel parcheggio del mercato in piazza San Biagio presso il murale inaugurato nel 2019: “La violenza non è amore. Non sei sola! Chiedi aiuto al numero verde 800 049 722”. Arrivate a destinazione, mentre alcune attrici e attori condivideranno letture e riflessioni, ogni donna poserà il proprio sasso rosso nel cilindro, già installato e fissato a terra dall’Amministrazione comunale. Il cilindro trasparente mostrerà il livello dei sassi, cioè delle centinaia di donne uccise da uomini negli ultimi 12 mesi, e il 25 novembre di ogni anno verrà tristemente aggiornato dando un’idea visiva del massacro a cui le donne sono sottoposte annualmente”. “È stato un anno pesante per le donne – continua Campese – per le donne di tutto il mondo. Il ritorno dei talebani in Afghanistan ha spazzato via la cultura e lo sviluppo che erano anche un patrimonio femminile, in Italia gli accessi delle donne ai centri anti violenza si sono duplicati, mentre la Turchia, dove la violenza maschile colpisce il 40% delle donne, è definitivamente fuori dalla Convenzione di Istanbul. Siamo davvero stanche di contare oltre cento donne morte ammazzate ogni anno da decenni. Nonostante questo troppo spesso i media parlano della violenza sulle donne in modo scorretto e superficiale utilizzando parole inaccettabili che aiutano i violenti. Dobbiamo per questo continuare, e mai fermarci, a diffondere la cultura delle pari opportunità con strategie di prevenzione e contrasto della violenza di genere, superamento gli stereotipi nelle scuole e negli ambienti di lavoro”.

Gli eventi

Tanti gli eventi in programma. All’artista messicana protagonista del murale sarà dedicato anche lo spettacolo teatrale e musicale “Frida Kahlo. Il pennello del dolore” in programma sabato 27 novembre alle ore 20.30 all’Auditorium Fagnana (ingresso gratuito), a cura delle associazioni APE e Artènergia. Sul palco Barbara Massa (attrice), Julia Lenti (voce), Paco Martucci (chitarra), Riccardo Tosi (percussioni). Regia Antonio Margiotta e Emy Losito. Scenografie Associazione Artemisia. Domenica 28 novembre alle ore 21 appuntamento straordinario con il cineforum gratuito condotto da Pino Nuccio e la proiezione del film “Elle” di Paul Verhoeven. Ultimo appuntamento sabato 4 dicembre dalle 17 alle 21 e domenica 5 dicembre dalle 10 alle 20 alla Cascina Robbiolo “Nobody. Viaggio sensoriale attraverso il fenomeno della tratta e dello sfruttamento sessuale”, realizzato dalla Compagnia teatrale FavolaFolle e dall’Associazione Lule Onlus.