Cronaca
flash

Violenza sessuale verso diverse donne: arrestati marito e moglie dai carabinieri di Corsico

Secondo le indagini, che hanno portato a sentire da parte degli inquirenti oltre 200 donne nel corso degli anni, la moglie lo avrebbe supportato in alcune occasioni.

Violenza sessuale verso diverse donne: arrestati marito e moglie dai carabinieri di Corsico
Cronaca Corsico, 08 Luglio 2022 ore 19:43

Violenza sessuale verso diverse donne: arrestati marito e moglie dai carabinieri di Corsico

Violenza sessuale verso diverse donne: arrestati marito e moglie dai carabinieri di Corsico

SUD OVEST MILANO - Nel pomeriggio di oggi, 8 luglio 2022, i Carabinieri della Compagnia di Corsico, dopo una serie di articolate attività d’indagine coordinate dalla Procura della Repubblica di Milano, hanno eseguito un’Ordinanza applicativa di misura cautelare per il reato di violenza sessuale aggravata emessa dal Gip presso il Tribunale di Milano nei confronti di un 48enne residente nell’hinterland sud-ovest milanese (attualmente detenuto) e di sua moglie.

Già condannato in primo grado il marito

Nell’ambito delle presenti investigazioni, lo scorso mese di maggio, l’uomo è già stato condannato in primo grado dal Tribunale di Milano, all’esito di giudizio con rito abbreviato, alla pena di sei anni e 4 mesi di reclusione per violenza sessuale aggravata e lesioni personali aggravate ai danni di una giovane coppia.

Oltre 200 donne hanno avuto contatto con l'imputato

Il nuovo provvedimento restrittivo trae origine dai complessi approfondimenti svolti sotto la direzione dell’A.G. dalla Compagnia di Corsico e dalla 6^ Sezione del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale CC di Milano, sin dal mese di novembre 2021, finalizzati a identificare ulteriori vittime di abusi sessuali.

Tra esse ve ne sono alcune spontaneamente rivoltesi all’Arma dei Carabinieri nelle ore immediatamente successive alla diffusione della notizia dell’arresto dell’uomo (novembre 2021), altre sono state identificate all’esito di complesse attività effettuate scandagliando ogni aspetto della vita privata dell’indagato. In particolare, l’analisi dei tabulati telefonici e del contenuto di tutti i dispositivi in uso all’uomo, ha portato all’individuazione ed escussione di oltre 200 donne che negli anni avevano avuto con lui contatti di vario genere.

Il supporto della moglie alla "attività" del marito

Tutte le vittime sono state poi accuratamente sentite dai Carabinieri e dall’Autorità Giudiziaria, consentendo di accertare come l’uomo, in alcuni casi supportato dalla moglie, avesse adottato sistematicamente lo stesso modus operandi rilevato nella violenza sessuale posta in essere lo scorso mese di ottobre, ovvero quello di abusare sessualmente delle donne solo dopo averle narcotizzate con sostanze psicotrope introdotte in bevande o alimenti.