Vigilante 26enne investe motociclista, poi si spara credendolo morto

Immediato l’intervento anche dei carabinieri e della polizia locale: dovranno fare luce su ogni dettaglio della tragedia.

Vigilante 26enne investe motociclista, poi si spara credendolo morto
Cronaca 20 Novembre 2019 ore 10:05

Vigilante 26enne investe motociclista, poi si spara credendolo morto.

Vigilante 26enne investe motociclista, poi si spara credendolo morto

MILANO – Ha travolto un motociclista e quando lo ha visto sull’asfalto, in condizioni gravissime, è tornato in macchina, ha chiuso lo sportello, ha estratto la pistola dalla fondina e si è sparato un colpo.

Si è tolto la vita con la pistola d'ordinanza

Il 26enne, guardia giurata di professione, non ha neanche aspettato i soccorsi: appena ha capito che il motociclista versava in condizioni disperate, si è tolto la vita con la pistola d’ordinanza. È successo intorno alle 4 del mattino: il giovane stava percorrendo corso Ventidue Marzo, in prossimità di piazza Emilia. A un tratto, per cause ancora da chiarire, forse un semaforo rosso non rispettato da parte del vigilante, ha falciato il centauro, un uomo di circa 60 anni.

Nulla da fare

Immediati i soccorsi delle ambulanze: gli operatori hanno provato a lungo a stabilizzare le condizioni dei feriti ma non c’è stato nulla da fare: il giovane è stato portato al pronto soccorso del Policlinico ma le condizioni erano già disperate. Il motociclista è arrivato all’ospedale Niguarda dove il personale sanitario ha provato a salvargli la vita, ma anche per lui non c’è stato nulla da fare ed è morto poco dopo. Immediato l’intervento anche dei carabinieri e della polizia locale: le forze dell’ordine dovranno fare luce su ogni dettaglio della tragedia.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home