Giornale dei Navigli > Cronaca > Vandali tagliano le corde del pontile usato della Navigliosport
Cronaca Trezzano -

Vandali tagliano le corde del pontile usato della Navigliosport

Due parti del pontile si sono arenate verso Rozzano e i ragazzi hanno potuto recuperarle.

tagliano corde pontile Navigliosport

Vandali tagliano le corde del pontile usato della Navigliosport.

Vandali tagliano le corde del pontile usato della Navigliosport

TREZZANO SUL NAVIGLIO – I corsi di gennaio, soprattutto quelli di bambini e ragazzi, erano a rischio. Il danno era importante, e non solo economicamente. Perché per costruire di nuovo il pontile che consente di salire sulle imbarcazioni non è così semplice.

Hanno agito con premeditazione

L’autore (o gli autori) del vandalismo hanno agito con premeditazione, portandosi dietro forbici o coltelli per tagliare le corde che legavano il pontile alla riva del Naviglio. Trascinato dalla corrente, i ragazzi della Navigliosport che lo utilizzavano lo hanno cercato per almeno due giorni.

Ritrovato verso Rozzano

Ieri, la buona notizia: due parti del pontile si sono arenate verso Rozzano e i ragazzi hanno potuto recuperarle, ma c’è ancora da sistemarlo e cercare una soluzione per i corsi di gennaio. “Concludiamo il 2019 con amarezza. Nonostante gli sforzi che facciamo per il territorio e per i ragazzi, siamo stati oggetto di un brutto gesto di ignoranza e inciviltà”, ha spiegato la Navigliosport, da anni un punto di riferimento, non solo per i trezzanesi, per gli appassionati di rafting canoa, kayak e Dragon Boat.

Il commento da Navigliosport

Un gesto senza senso che ha preoccupato non poco i ragazzi del gruppo: “Il pontile consente di accedere con facilità alle imbarcazioni. Non siamo una grossa società, per noi il danno è consistente. Tra poco l’acqua inizierà a scendere e senza il pontile basculante sarà difficile riuscire a salire sulle barche”. Per fortuna, almeno un pezzo è stato restituito dall’acqua e anche il Dragon Boat è salvo: i vandali hanno provato ad accanirsi anche sull’imbarcazione ma era legata fortunatamente a delle catene.

“Due blocchi su tre si sono salvati – hanno aggiornato il post sui social i ragazzi –, recuperati quasi intatti sul Naviglio Pavese, all’altezza di Rozzano. A chi si è divertito così vorremmo solo dire che la telecamera installata in via Roma ha visto tutto”. Sarà quindi più semplice individuare i responsabili del gesto insensato.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente