Giornale dei Navigli > Cronaca > Un pioppo cade sulle auto posteggiate, il Comune chiede l’intervento del Demanio
Cronaca Buccinasco -

Un pioppo cade sulle auto posteggiate, il Comune chiede l’intervento del Demanio

Sono stati rimossi nella notte dai vigili del fuoco i rami dell’albero caduto in via Guido Rossa.

pioppo cade sulle auto

Un pioppo cade sulle auto posteggiate, il Comune chiede l’intervento del Demanio.

Un pioppo cade sulle auto posteggiate, il Comune chiede l’intervento del Demanio

BUCCINASCO – Sono stati rimossi nella notte dai vigili del fuoco i rami dell’albero caduto in via Guido Rossa.

L’albero è di proprietà demaniale

Si tratta di un pioppo bianco che non appartiene al patrimonio verde comunale ma è di proprietà demaniale perché si trova in un’area confiscata a seguito di una sentenza sulla gestione illecita dei rifiuti nel quartiere Buccinasco Più.

Il sindaco Pruiti

“La cura del verde, con le potature e laddove necessario gli abbattimenti – spiega il sindaco Rino Pruiti – è fondamentale per evitare o almeno contenere cadute rovinose come purtroppo abbiamo visto in tutta Italia in questi giorni. Il clima sta cambiando e dobbiamo attrezzarci sempre di più e meglio per gestire le emergenze. Ci dispiace molto per i nostri cittadini che hanno subito danni alle proprie auto, non faremo mancare il nostro sostegno: purtroppo l’area non è di nostra proprietà quindi non è possibile occuparci della manutenzione né risarcire direttamente i nostri cittadini danneggiati. Solleciteremo comunque il Demanio dello Stato a una manutenzione più puntuale in modo da garantire la sicurezza pubblica”.

LEGGI ANCHE:

Crolla un pino, il sindaco: Evento imprevedibile, dovuto alle piogge

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente