Cronaca
covid

Ufficiale: la Lombardia diventa zona gialla: cosa cambia

La situazione è decisamente delineata: i tre parametri per i passaggio in zona gialla sono ampiamente superati.

Ufficiale: la Lombardia diventa zona gialla: cosa cambia
Cronaca Naviglio grande, 31 Dicembre 2021 ore 12:16

Ufficiale: Lombardia diventa zona gialla: cosa cambia.

Ufficiale: Lombardia diventa zona gialla: cosa cambia

MILANO - L'annuncio è giunto pochi minuti fa. Il venerdì infatti è il giorno in cui il monitoraggio settimanale del Ministero della Salute sancisce quali regioni abbiano parametri per il cambio di colore.

"I dati del monitoraggio settimanale della cabina di regia di Ministero della Salute e Iss confermano il superamento dei parametri da zona bianca, pertanto da lunedì prossimo la Lombardia passerà in zona gialla. Non ci sono variazioni sulle misure da rispettare da parte dei cittadini, perché l'utilizzo della mascherina all'aperto è già prevista per tutte le fasce, compresa quella bianca".

Lo ha comunica il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana.

I dati della Lombardia non lasciano dubbi

La situazione è decisamente delineata. I tre parametri per i passaggio in zona gialla, lo ricordiamo, sono il superamento di un'incidenza settimanale di 50 casi ogni 100mila abitanti. In questo caso, che dire... La Lombardia con i dati di ieri ha un'incidenza di ben 1.441,7 casi ogni 100mila abitanti, record di sempre dall'inizio della pandemia.

Per quanto riguarda l'occupazione delle terapie intensive e occupazione dei reparti ordinari in ospedale, la situazione è decisamente meno drammatica, ma l'incredibile aumento di casi ha portato per forza di cose anche ad un aumento delle persone ricoverate. La soglia di occupazione delle terapie intensive per passare in zona gialla è fissata al 10%. La Lombardia, con i dati aggiornati a ieri e pur avendo ampliato i posti letto, ha un'occupazione al 13,3%.

Discorso analogo per quanto riguarda l'occupazione dei reparti ordinari. La soglia di occupazione dei reparti ordinari per passare in zona gialla è fissata al 15%. La Lombardia, sempre con i dati aggiornati a ieri, 30 dicembre, e pur avendo ampliato anche in questo caso i posti letto, ha un'occupazione al 17,5%.

Cosa cambia in zona gialla?

In realtà non sono assolutamente rilevanti i cambiamenti in arrivo col passaggio in zona gialla. Il nuovo Decreto entrato in vigore da Natale, in particolare con le disposizioni che prenderanno il via dal 10 gennaio, di fatto rende tutta Italia zona gialla. Vediamo nello specifico

Mascherine

La differenza più grande sarebbe stata l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto. Questa norma, però, è già stata estesa a tutta Italia a partire dal giorno di Natale. L'introduzione del super green pass, di fatto, ha fatto sì che le differenze tra bianco e giallo divenissero molto sfumate, quasi nulle.

Mezzi di trasporto

Per i mezzi pubblici in città e per i mezzi a lunga percorrenza è confermato l'obbligo del green pass (base fino al 10 gennaio e in seguito "super green pass", ovvero quello che si ottiene solo con la vaccinazione o la guarigione dal covid). Resterà sempre possibile uscire dal proprio comune e dalla propria regione.

Negozi

In zona gialla negozi e centri commerciali restano aperti sempre, senza nessun limite d'orario.

Ristorazione

La differenza sostanziale, fino all'ultimo decreto, era quella relativa ai tavoli al massimo da 4 persone (salvo conviventi) nei bar e ristoranti al chiuso, ma anche questa norma è praticamente superata. Per le consumazioni al bancone dei locali, con l'ultimo decreto, serve il super green pass sia in zona gialla che in quella bianca. All'aperto al momento non è necessaria la certificazione verde, ma dal 10 gennaio servirà quella rafforzata.

Dal 6 dicembre 2021 al 31 marzo 2022 l’accesso ai servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso è consentito soltanto a chi è in possesso della Certificazione verde Covid-19 “rafforzata”. Quindi nulla cambia tra zona bianca e zona gialla.

Per accedere ai servizi di ristorazione all'interno di alberghi e altre strutture ricettive, riservati esclusivamente ai clienti che vi alloggiano, è invece sufficiente esibire il Green pass “base”, sia in zona bianca che in zona gialla.

In conclusione

Per riassumere, potremmo dire che cambia tutto per non cambiare niente. Sperando di non dover neanche guardare a cosa accade in zona arancione...