Cronaca
LA SENTENZA

Uccise la compagna a coltellate: condannato a 24 anni

Poco prima della lettura della sentenza di primo grado alla Corte d’Assise di Milano, l’uomo ha dichiarato di essere pentito e dispiaciuto e che ha agito in preda all’alcol e a problemi di depressione.

Cronaca Sud Milano, 23 Marzo 2022 ore 15:42

Uccise la compagna a coltellate: condannato a 24 anni.

Uccise la compagna a coltellate: condannato a 24 anni

SAN GIULIANO MILANESE – Condanna a 24 anni per Alfred Kipe, il 44enne albanese che il 7 febbraio dello scorso anno ha ucciso a coltellate la sua ex compagna, Luljeta Heshta, 47 anni, pugnalata lungo la strada provinciale Binasca in territorio di San Giuliano.

Poco prima della lettura della sentenza di primo grado alla Corte d’Assise di Milano, l’uomo ha dichiarato di essere pentito e dispiaciuto e che ha agito in preda all’alcol e a problemi di depressione. Il killer aveva sorpreso la donna alle spalle, piantandole per cinque volte la lama del coltello che si era portato dietro, colpendola alla schiena. Poi era scappato, cercando rifugio in un’abitazione a Milano.

Il video ha incastrato l'uomo

A incastrarlo, era stato il video di una telecamera e le riprese dei testimoni. All'origine della violenta aggressione, ci sarebbero stati motivi di gelosia da parte dell’uomo che l’ha colpita brutalmente. Inizialmente, Kipe aveva negato l’omicidio. Poi le prove raccolte dalle forze dell’ordine e le testimonianze, insieme alle contraddizioni dei suoi racconti, lo hanno incastrato.