Giornale dei Navigli > Cronaca > Truffato dall’antiquario in cerca di pezzi di valore: “Attenzione a chi fate entrare in casa”
Cronaca Buccinasco -

Truffato dall’antiquario in cerca di pezzi di valore: “Attenzione a chi fate entrare in casa”

La segnalazione ci arriva da un cittadino che vuole mettere in guardia chi, come lui, si trova a dover vendere oggetti di antiquariato per sgomberare un appartamento.

Truffato dall'antiquario

Truffato dall’antiquario in cerca di pezzi di valore: “Attenzione a chi fate entrare in casa”.

Truffato dall’antiquario in cerca di pezzi di valore: “Attenzione a chi fate entrare in casa”

ASSAGO – La segnalazione ci arriva da un cittadino che vuole mettere in guardia chi, come lui, si trova a dover vendere, suo malgrado, oggetti di antiquariato per sgomberare un appartamento.

Il fatto segnalatoci da un cittadino di Assago

È successo pochi giorni fa: il suocero di Fabrizio è venuto a mancare due mesi fa a causa del covid e la famiglia si è trovata a dover liberare l’appartamento dove prima viveva l’anziano. “Ho ricevuto questo volantino nella casella della posta, un antiquario che acquista gli oggetti e paga in contanti – racconta la vicenda –.

L’antiquario truffaldino

È difficile ricostruire quanto accaduto perché con parole, gesti, movimenti, ha creato la giusta confusione per non farci accorgere che stava portando via più oggetti. Ha iniziato a girare per casa, facendo molte domande, continuando a parlare, ripetendo che doveva essere molto selettivo, dava valutazioni di tutto, probabilmente inventando anche cifre, ragionando col senno di poi”. Poi, l’antiquario ha proposto una cifra, “prendere o lasciare, ha detto – ricorda ancora Fabrizio –.  La cifra ci sembrava consona, forse anche per la voglia di completare al più presto lo sgombero. Ma ha accumulato altre cose, anche quelle che non aveva dichiarato interessanti, continuando a spostare, toccare, parlare, per generare confusione”: ed è facile confondersi quando si ha il desiderio di chiudere al più presto una faccenda dolorosa.

Una truffa che si è trasformata in un furto

“Ho iniziato ad aiutarlo a portare giù la roba che aveva scelto, ma approfittando della mia assenza, impegnato a dargli una mano, e di quella di mia moglie, anche lei presa a raccogliere gli oggetti che aveva scelto l’acquirente, ha iniziato a staccare quadri e portarsi via altre cose”, ovviamente senza pagarle. Insomma, una truffa che si è trasformata in un furto. “Vorrei diffondere il più possibile il messaggio, affinché nessun altro debba vivere questa brutta esperienza. Attenzione a chi entra in casa, anche se sembra un professionista affidabile”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente