Tragedia nell'area cani: molosso sbrana un cagnolino. I testimoni: "Siamo sotto choc"

A raccontare la scena, nell’area cani del parco Aldo Moro di Cesano, una testimone che ha assistito alla terribile vicenda.

Tragedia nell'area cani: molosso sbrana un cagnolino. I testimoni: "Siamo sotto choc"
Cronaca 24 Novembre 2020 ore 10:43

Tragedia nell'area cani: molosso sbrana un cagnolino. I testimoni: "Siamo sotto choc".

Tragedia nell'area cani: molosso sbrana un cagnolino. I testimoni: "Siamo sotto choc"

CESANO BOSCONE – Una scena straziante, indelebile agli occhi di chi ha assistito senza poter fare nulla. Tutto è successo nell’area cani del parco Aldo Moro, dove un cane tipo amstaff ha sbranato un cagnetto, un simil maltese.

La testimonianza

A raccontare la scena, una testimone che ha assistito alla terribile vicenda: “Il padrone del molosso si è avvicinato all’area cani e gli altri padroni che erano all’interno gli hanno chiesto di aspettare a entrare perché c’erano diversi cagnetti più piccoli – il racconto –. Ma lui ha ignorato le richieste ed è entrato lo stesso nell’area”. Poi, per motivi ancora non chiari, “ha frustato il cane con il guinzaglio e l’animale si è imbizzarrito, prendendosela con un cagnetto bianco”, prosegue il racconto. A nulla sono serviti i tentativi di bloccare il molosso che correva intorno al recinto con il cagnetto in bocca, ormai senza vita. Le urla strazianti del padrone e degli altri proprietari dei cani hanno destato l’attenzione degli abitanti dei palazzi di fronte all’area cani che hanno visto la disperazione del padrone del cagnolino e il terrore dei presenti.

impronte di colore

Intervento immediato della Polizia Locale

Immediato l’intervento della polizia locale che “ha coperto con un telo il corpo del cagnetto”, ricorda ancora con il nodo in gola la testimone. Poi, hanno preso i dati dei padroni e si procederà con la denuncia. Ancora sconvolti i frequentatori dell’area cani: “Ci vuole un regolamento rigido per l’ingresso e soprattutto buonsenso da parte dei padroni. Episodi drammatici come questo non dovrebbero mai accadere”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!