operazione della guardia di finanza

Traffico di droga da Milano ad Aosta: arrestati due cesanesi

I due erano i referenti per l'approvigionamento della sostanza insieme a Domenico Mammoliti, attivo nel reperimento della droga nell'hinterland.

Traffico di droga da Milano ad Aosta: arrestati due cesanesi
Cronaca Cesano Boscone, 08 Luglio 2021 ore 13:05

Traffico di droga da Milano ad Aosta: arrestati due cesanesi.

Traffico di droga da Milano ad Aosta: arrestati due cesanesi

CESANO BOSCONE – Ci sono anche due cesanesi tra gli arrestati dell’operazione condotta dalla Guardia di Finanza d’Aosta, nominata “Home delivery.

Sei persone ai domiciliari

Sei persone sono finite ai domiciliari, accusate di aver organizzato un collaudato giro di spaccio di stupefacenti, prevalentemente cocaina, a una “ristretta e selezionata cerchia di consumatori del capoluogo valdostano”, hanno spiegato i finanzieri che hanno, inoltre, sequestrato 124 grammi di cocaina e 103 grammi di marijuana.

L'operazione della Guardia di Finanza di Aosta

“Lo stupefacente - spiegano i finanzieri in una nota - giungeva ad Aosta attraverso due distinti canali di approvvigionamento, Milano e Torino. Le consegne, invece, avvenivano rigorosamente a domicilio per non esporre i clienti a inutili rischi legati a possibili controlli di polizia, divenuti sempre più stringenti per via dell'emergenza sanitaria”.

Le indagini sono state avviate a gennaio e hanno consentito di ricostruire otto episodi di approvvigionamento di sostanza e accertare oltre 50 cessioni nei confronti di 25 consumatori abituali.

Gli arrestati sono: Raffaele Salvemini (48 anni) e Andrea Marcone (59 anni), residenti ad Aosta e responsabili delle cessioni verso le rispettive consolidate clientele, da cui raccoglievano ordinativi e pagamenti; Domenico Mammoliti (35 anni, domiciliato ad Aosta) attivo nel reperimento di stupefacente nell'hinterland milanese, dove operavano Nicola Gaetani D'Aragona (44 anni, residente a Cesano Boscone) e Vito Fornaro (46 anni, anche lui residente a Cesano Boscone); Gianpaolo Incani (56 anni, di Torino) era il referente per l'approvvigionamento sulla piazza del capoluogo piemontese.