Giornale dei Navigli > Cronaca > Il tetto della scuola di via degli Alpini fa ancora acqua
Cronaca Buccinasco -

Il tetto della scuola di via degli Alpini fa ancora acqua

Genitori arrabbiati, l'Amministrazione rassicura con interventi definitivi e l'opposizione esprime dubbi

BUCCINASCO – La storia del tetto della scuola di via degli Alpini continua a far discutere e ad accendere le polemiche. A esprimere maggiore indignazione sono ovviamente i genitori, e dalla loro parte i gruppi politici di opposizione che hanno definito la situazione «non più tollerabile». E in effetti quello che succede all’interno dell’edificio accende la disputa. Da una parte mamme e papà che lamentano «carenza di interventi incisivi: qui piove praticamente da sempre – è stata inaugurata nel 2010 ndr – sono andati avanti con rattoppi che non hanno dato alcuna soluzione al problema».

L’Amministrazione

A rimetterci sono i bambini, che devono spostarsi da un’aula all’altra per continuare le lezioni. Una questione su cui si è espressa anche l’Amministrazione, ammettendo il disagio causato dalle condizioni del tetto che costringono il personale scolastico a chiudere due aule delle elementari (dichiarate inagibili per le infiltrazioni). «Le toppe che chiudono le falle sono costituite da un materiale gommoso – spiegano dall’Amministrazione – e vengono applicate a caldo: un tipo di lavorazione impossibile in condizioni di grande umidità create dalle piogge dei giorni scorsi».

Ecco perché, secondo il Comune, non è stato possibile intervenire immediatamente con la riparazione. Ma assicurano: «Appena il meteo lo consentirà, la ditta interverrà subito. Il tetto è danneggiato il molti punti e non è detto che dopo l’intervento dei prossimi giorni l’acqua non trovi altre vie per insinuarsi – spiega l’assessore ai Lavori pubblici David Arboit –. Il rifacimento del tetto, che risolverà i problemi, è la prima delle opere pubbliche previste per il 2018».

I dubbi dell’opposizione

Non troppo ottimista Alberto Schiavone (M5S), anche in vista delle previsioni avverse dei prossimi giorni: «Ho perso il conto delle volte in cui le stesse persone garantiscono che metteranno a posto le scuole, intanto gli anni passano: bisogna darsi una mossa e intervenire subito».

Francesca Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente