Giornale dei Navigli > Cronaca > Stragi nel pollaio, agricoltore assolda tre cacciatori: lo scambiano per la volpe e lo uccidono
Cronaca Naviglio grande -

Stragi nel pollaio, agricoltore assolda tre cacciatori: lo scambiano per la volpe e lo uccidono

Una storia davvero assurda. Inutili i soccorsi per il 66enne di Bagnolo San Vito.

agricoltore assolda cacciatori

Stragi nel pollaio, agricoltore assolda tre cacciatori: lo scambiano per la volpe e lo uccidono.

Stragi nel pollaio, agricoltore assolda tre cacciatori: lo scambiano per la volpe e lo uccidono

BAGNOLO SAN VITO – Lo ha colpito a morte. Scambiandolo per una volpe. Vittima un agricoltore di Bagnolo San Vito, P.B. 66 anni, che, stanco delle stragi che una volpe stava perpetrando nel suo pollaio ha assolda tre amici cacciatori per ucciderla.

Il tragico epilogo

Una insolita caccia alla volpe che ha avuto però un risvolto drammatico, come riportano i nostri colleghi di giornaledimantova.it. Ieri, venerdì 10 gennaio 2020, verso le 16, i tre cacciatori si sono ritrovati nei pressi dell’agriturismo del 66enne, per mettere in atto la loro “caccia alla volpe”. Ad un certo punto la vittima, sentendo dei rumori provenire dal fienile, si è appostata dietro a delle balle di fieno.

Lo scambiano per la volpe e lo uccidono

Uno dei tre, sentendo a sua volta dei rumori in direzione del fienile, ha scambiato il 66enne per la volpe e ha sparato. Un colpo di fucile che ha centrato in pieno volto l’amico uccidendolo. Inutile purtroppo l’allarme immediatamente lanciato. Gli uomini del 118 una volta giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente