Giornale dei Navigli > Cronaca > Storie di generosità: la polizia aiuta una 90enne, i carabinieri ricaricano il telefono a una 82enne VIDEO
Cronaca Naviglio grande Rho e Bollate -

Storie di generosità: la polizia aiuta una 90enne, i carabinieri ricaricano il telefono a una 82enne VIDEO

"Cosa posso fare ora io per voi?", ha detto la signora. "Nulla - ha risposto la polizia -, per noi è un piacere e un dovere esserci sempre"

storie di generosità

Storie di generosità: la polizia aiuta una 90enne, i carabinieri ricaricano il telefono a una 82enne.

Storie di generosità: la polizia aiuta una 90enne, i carabinieri ricaricano il telefono a una 82enne

 

MILANO – Le forze dell’ordine sono impegnate in prima linea affinché si rispettino le normative per impedire la diffusione del contagio. Tutti i giorni, oltre ai servizi in cui sono al lavoro tutto l’anno, h24, devono ora raddoppiare impegno e forze per fronteggiare l’emergenza sanitaria attraverso controlli e accertamenti su chi non rispetta le regole e rischia di prolungare la situazione già drammatica.

In aiuto alla signora Maria, 90 anni

In tante brutte notizie, c’è una luce di speranza che viene dalla generosità. Il 20 marzo a rendersi protagonisti di un atto di cuore sono stati i poliziotti del Commissariato Greco Turro che hanno aiutato la signora Maria, 90 anni, residente nella zona Niguarda. L’anziana aveva perso i suoi punti di riferimento nel quartiere, costretti tutti i negozi a chiudere e le persone a stare a casa. Ha quindi chiamato il Commissariato per chiedere aiuto. I poliziotti sono andati a farle visita nella sua abitazione e l’hanno accompagnata in banca dove doveva per forza recarsi di persona. Dopo, finito il servizio, l’hanno riaccompagnata a casa e si sono messi a disposizione per ogni necessità. “Io che cosa posso fare ora per voi?” ha detto la signora Maria agli agenti. “Nulla signora, è stato veramente un piacere per noi. E per qualsiasi cosa, ci siamo”.

Il gesto di generosità dei carabinieri di Cornaredo

Un gesto di generosità è arrivato anche dai carabinieri di Cornaredo. Una signora di 82 anni ha chiamato in stazione per chiedere aiuto, dicendo che la figlia è lontana, che non poteva recarsi da lei, in quanto le norme impediscono gli spostamenti, e che non riusciva a contattarla al telefono. Il problema, hanno compreso i militari, era che la donna non riusciva a far funzionare il cellulare perché non poteva fare una ricarica in alcun modo, neanche di pochi euro e l’unico numero che riusciva a chiamare era quello dei carabinieri. I militari di Cornaredo hanno quindi provveduto a segnarsi il numero di cellulare della 82enne e hanno ricaricato loro, con 20 euro, il telefono della signora che ha potuto così ricontattare la figlia.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente