Menu
Cerca

Sospetto caso di Coronavirus a Monza, l’assessore regionale Gallera smentisce

“Non c’è nessun caso di Coronavirus a Monza e nemmeno in Lombardia”, ha tagliato corto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera.

Sospetto caso di Coronavirus a Monza, l’assessore regionale Gallera smentisce
Cronaca 30 Gennaio 2020 ore 17:33

Sospetto caso di Coronavirus a Monza, l’assessore regionale Gallera smentisce.

Sospetto caso di Coronavirus a Monza, l’assessore regionale Gallera smentisce

Sospetto caso di Coronavirus a Monza, l’assessore regionale Gallera rassicura gli utenti. “Nessun caso a Monza e nemmeno in Lombardia”. Intanto si attendono gli esiti degli accertamenti clinici.

Coronavirus a Monza, l’assessore regionale Gallera smentisce

Mentre si attendono, probabilmente già nella giornata di oggi, i risultati degli accertamenti effettuati sul 40enne italiano, rientrato nei giorni scorsi da un viaggio di lavoro in Cina, che si trova da ieri ricoverato in isolamento all’ospedale San Gerardo per un sospetto caso di Coronavirus, abbiamo contattato Regione Lombardia per capire quali sono le procedure in corso e, nell’ottica di una informazione capillare, se ci sono altri casi sospetti in Lombardia.

“Nessun caso in Lombardia”

“Non c’è nessun caso di Coronavirus a Monza e nemmeno in Lombardia”, ha tagliato corto  l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera. Intanto ieri proprio Regione Lombardia ha presentato la rete precauzionale predisposta per far fronte all’emergenza, che si avvale di tre laboratori e diciassette reparti di Malattie infettive, compreso quello del San Gerardo di Monza.

Un caso sospetto anche a Pavia ha avuto esito negativo

Nelle ultime ore anche a Pavia era stato segnalato un caso sospetto di Coronavirus. L’università di Pavia aveva “messo in quarantena” uno studente di origini cinesi arrivato lunedì 27 gennaio da una città vicina a Wuhan. Portato al Policlinico San Matteo dal suo tutor è stato sottoposto a controlli che hanno dato esito negativo al virus. Ma considerato che la malattia ha un periodo di incubazione che va dai 10 ai 15 giorni, gli è stato consigliato di stare a casa per le prossime due settimane.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!