Giornale dei Navigli > Cronaca > Sigaretta accesa vicino all’ossigeno, muore 70enne
Cronaca Naviglio grande -

Sigaretta accesa vicino all’ossigeno, muore 70enne

Ricoverato all’istituto Palazzolo della Fondazione Don Gnocchi aveva provocato giovedì sera un rogo.

Sigaretta accesa

Sigaretta accesa vicino all’ossigeno, muore 70enne.

Sigaretta accesa vicino all’ossigeno, muore 70enne

MILANO – Un gesto senza senso che gli è costato la vita. Pietro Coldani, 70 anni, si è acceso incautamente una sigaretta vicino al dispositivo dell’ossigeno che utilizzava. Ricoverato all’istituto Palazzolo della Fondazione Don Gnocchi, invalido all’80%, aveva provocato giovedì sera, intorno alle nove di sera, un rogo all’interno della sua stanza.

Ustioni su tutto il corpo

Le fiamme lo hanno avvolto in pochi istanti, causando ustioni di secondo e terzo grado sul viso e sul corpo. Non ce l’ha fatta: troppo precarie le condizioni di salute e troppo gravi le ustioni sul corpo riportate. Il 70enne è morto dopo essere stato trasportato all’ospedale Niguarda in codice rosso. I medici hanno provato a salvargli la vita, ma non c’è stato nulla da fare.

Diciotto persone coinvolte

Diciotto persone sono rimaste coinvolte nell’incendio, di cui una persona in codice giallo e 15 in codice verde. Tutti sono stati visitati e il reparto è tornato operativo dopo la necessaria chiusura in seguito al rogo.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente