Giornale dei Navigli > Cronaca > Sgombero di palazzo occupato, due attivisti sul tetto in segno di protesta
Cronaca Naviglio grande -

Sgombero di palazzo occupato, due attivisti sul tetto in segno di protesta

Il gesto compiuto per impedire agli agenti di sgomberare i locali.

si allontana dai genitori

Sgombero di palazzo occupato, due attivisti sul tetto in segno di protesta.

Sgombero di palazzo occupato, due attivisti sul tetto in segno di protesta

MILANO – Sono iniziate questa mattina alle 8 le operazioni di sgombero del palazzo di piazza Alfieri al civico 1, zona Bovisa, occupato dagli anarchici di Casa Brancaleone da oltre due anni, nel 2017.

La protesta

Non si sono registrati scontri con le forze dell’ordine, polizia e carabinieri, intervenute per le operazioni, ma due degli occupanti, in segno di protesta, sono saliti sul tetto del palazzo. I due attivisti hanno raggiunto la parte superiore della struttura attraverso un abbaino per impedire agli agenti di sgomberare i locali.

La negoziazione

Sono stati gli stessi poliziotti ad aprire un dialogo con i due per convincerli a scendere dal tetto, ma non sono riusciti a farli desistere. Gli altri occupanti e appartenenti al gruppo Casa Brancaleone avevano già lasciato la struttura, prima che le forze dell’ordine procedessero con lo sgombero. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e un’ambulanza, per sicurezza e prestare eventuale soccorso ai due attivisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente