Giornale dei Navigli > Cronaca > Sfregiò due clochard: preso l’aggressore. Il video degli accoltellamenti
Cronaca Naviglio grande -

Sfregiò due clochard: preso l’aggressore. Il video degli accoltellamenti

È ritenuto responsabile di lesioni permanenti al viso ai danni di due clochard stranieri.

Sfregiò clochard preso aggressore

Sfregiò due clochard: preso l’aggressore. Il video degli accoltellamenti.

Sfregiò due clochard: preso l’aggressore. Il video degli accoltellamenti

MILANO – È ritenuto responsabile di lesioni permanenti al viso ai danni di due clochard stranieri il 65enne, D.L. le iniziali, pregiudicato, arrestato dalla polizia.

Ricostruita la dinamica dell’aggressione

L’attività investigativa della Squadra Mobile di Milano, ha consentito di ricostruire la dinamica dell’aggressione avvenuta la sera del 29 giugno 2020, in centro a Milano, ai danni dei due uomini senza fissa dimora. Inoltre, la polizia è riuscita a ripercorrere il tragitto di fuga dell’autore che è stato successivamente identificato anche grazie al contributo dei testimoni.

Aggrediti con un coltello

L’autore degli sfregi ha avvicinato la prima vittima che dormiva sotto i portici di corso Garibaldi, e, dopo averlo svegliato, lo ha colpito al volto con alcuni fendenti, lasciandolo ferito a terra. Poi il 65enne si è allontanato e, a poche centinaia di metri, si è avvicinato al secondo clochard straniero che era seduto su una panchina di fronte al Teatro Piccolo. Con lo stesso coltello, lo ha colpito in faccia, per poi allontanarsi in direzione di via Tivoli prima dell’arrivo degli agenti delle Volanti della Questura e dei soccorsi.

Incastrato dalle testimonianze e dalle videocamere

Le due vittime erano state ricoverate in codice rosso all’ospedale Fatebenefratelli e dimesse il giorno successivo con numerosi punti di sutura ai volti, provocandogli ferite permanenti. A incastrare il 65enne sono state le numerose testimonianze e le immagini delle telecamere di videosorveglianza pubblica e di alcuni esercizi commerciali della zona che hanno consentito agli investigatori della Squadra Mobile di ricostruire il percorso di fuga e riprendere parzialmente l’aggressore che si era allontanato, utilizzando anche un mezzo pubblico per far perdere le sue tracce.

I successivi approfondimenti investigativi hanno permesso l’individuazione dell’autore, che annovera precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti, contro il patrimonio e la persona. Nei giorni scorsi è stato rintracciato dagli agenti della Squadra Mobile mentre stava percorrendo via Monte Grappa a Milano. I poliziotti, che lo hanno arrestato con l’accusa di lesioni permanenti al volto, continuano le indagini per capire il movente dell’aggressione.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente