Giornale dei Navigli > Cronaca > Sciopero Enel, i sindacati appendono a una gru uno striscione di protesta lungo 40 metri
Cronaca Corsico -

Sciopero Enel, i sindacati appendono a una gru uno striscione di protesta lungo 40 metri

A Corsico, presso il nucleo Enel, è stata noleggiata una gru dalla cui cima scendeva un enorme striscione.

gru

Sciopero Enel, i sindacati appendono a una gru uno striscione di protesta lungo 40 metri.

Sciopero Enel, i sindacati appendono a una gru uno striscione di protesta lungo 40 metri

CORSICO – I lavoratori di E Distribuzione, società di distribuzione di energia elettrica del Gruppo Enel, hanno incrociato le braccia per lo sciopero proclamato da Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec Uil su tutto il territorio nazionale.

Le ragioni dello sciopero

Le ragioni dello sciopero sono da ricondurre, in particolare, alla volontà aziendale di “esternalizzare importanti attività del core business e di modificare il servizio di reperibilità, estendendo gli ambiti d’intervento, con ripercussioni certe sui tempi per il ripristino del servizio”, spiegano dal sindacato. Le sigle chiedono investimenti sulle infrastrutture della rete, assunzioni e il mantenimento di un profilo industriale della società.Lo sciopero in Lombardia

“è pienamente riuscito – commentano – come testimoniano anche i dati di adesione, che in alcune zone sono arrivati vicini al 100%. In quasi tutte le sedi lombarde sono stati organizzati dei presidi protesta nei confronti dell’Enel, con una presenza che necessariamente abbiamo dovuto contingentare per ragioni di sicurezza”.

Corsico

A Corsico, presso il nucleo Enel, è stata noleggiata una gru, alta circa 40 metri, dalla cui cima scendeva un enorme striscione, visibile anche dalla tangenziale ovest di Milano, che invitava l’azienda a rivedere i propri obiettivi e la politica a intervenire per fermare un’iniziativa che se portata a termine, danneggerebbe uno dei servizi essenziali più importanti del Paese.

“Le Segreterie di categoria lombarde esprimono soddisfazione per il risultato ottenuto, ringraziano tutti i lavoratori che hanno partecipato allo sciopero e invitano l’Enel a ripensare, sin da subito, alle proprie strategie. Come Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec Uil fino a quando non ci saranno fatti concreti continueremo il nostro cammino con una ulteriore fase di mobilitazione nell’interesse di tutti per salvaguardare un servizio pubblico essenziale per il Paese”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente