Cronaca
ladri a scuola

Rubati 28 pc portatili alla scuola Alessandrini di Cesano

È successo qualche giorno fa a Cesano e la scuola ha provveduto a fare denuncia ai carabinieri che stanno svolgendo le indagini per individuare i responsabili del furto e dei vandalismi.

Rubati 28 pc portatili alla scuola Alessandrini di Cesano
Cronaca Cesano Boscone, 19 Gennaio 2023 ore 11:02

Sono al lavoro i carabinieri che stanno svolgendo le indagini per individuare i responsabili del furto di qualche giorno alla scuola Alessandrini di Cesano.

Furto alla scuola Alessandrini di Cesano

CESANO BOSCONE – Hanno forzato la finestra scorrevole dell’ufficio di presidenza, poi hanno rotto i distributori automatici di merendine, saccheggiandoli e portando via le monete.

La denuncia della scuola ai carabinieri

E ancora, dopo aver creato scompiglio, i vandali si sono introdotti negli uffici e nelle aule delle scuole medie ed elementari Alessandrini di via Bramante, portando via 28 pc portatili. È successo qualche giorno fa a Cesano e la scuola ha provveduto a fare denuncia ai carabinieri, che stanno svolgendo le indagini per individuare i responsabili del furto e dei vandalismi.

La dirigente scolastica scrive ai genitori

La dirigente scolastica, come riportano i genitori, ha inviato una comunicazione alle famiglie spiegando che “sono stati sottratti 28 pc portatili contenenti documenti relativi ad alcuni alunni, come il Pei e il Pdp. Una copia dei dati è archiviata – assicurano dalla dirigenza – nulla è stato perso. Purtroppo non siamo invece in grado di dire nulla sulla copia dei documenti contenuta nei pc portatili”.

Si tratta di dati sensibili che i ladri potrebbero aver cancellato subito formattando i computer, ma c’è il rischio che non sia così. La dirigenza ha quindi voluto informare i genitori di questo “data breach”, la sottrazione di dati informatici. La preside ha invitato le famiglie a rivolgersi subito alle forze dell’ordine qualora dovessero essere contattate da persone che “si dimostrassero a conoscenza di dati riservati”.

Seguici sui nostri canali