Giornale dei Navigli > Cronaca > Risse e aggressioni in zona Forum e un incidente mortale a San Giuliano Milanese
Cronaca Buccinasco Naviglio grande San Donato Sud Milano -

Risse e aggressioni in zona Forum e un incidente mortale a San Giuliano Milanese

Notte impegnativa per le forze dell'ordine e i mezzi di soccorso sanitario. 

Picchiano 27enne

Risse e aggressioni in zona Forum e un incidente mortale a San Giuliano Milanese

Risse e aggressioni in zona Forum e un incidente mortale a San Giuliano Milanese

REDAZIONE – Una notte impegnativa per le forze dell’ordine e i mezzi di soccorso sanitario.

Assago

In due episodi distinti, nel cuore della notte, sono stati chiamati i soccorsi. Nel primo caso poco prima delle due quando un uomo di 26 anni è stato aggredito in zona Forum e per lui si è reso necessario il trasporto al San Paolo. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Corsico. Neanche un’ora dopo, verso le tre, i carabinieri sono dovuti intervenire d’urgenza, sempre in zona Forum Assago, per sedare una rissa che ha visto coinvolti 4 giovani. Il bilancio parla di un diciottenne trasportato al San Paolo in codice verde.

San Giuliano

L’episodio più tragico arriva però da San Giuliano Milanese. Poco prima delle due, sulla strada provinciale 164, per cause ancora in corso di accertamento, un uomo di 34 anni perdeva la vita cadendo dalla moto. Inutili i soccorsi; il giovane è morto sul colpo. I carabinieri di San Donato hanno effettuato i rilievi sul posto.

Ancora violenza

La serie di aggressioni in zona sud non si è fermata nella notte; teatro della violenza è stata in questo caso l’area di servizio Cantalupa. Qui un diciannovenne è stato aggredito intorno alle tre e mezza e si è reso necessario il suo trasporto in ambulanza all’Humanitas.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente