Menu
Cerca

Riscrivere la legge sul sistema sanitario lombardo: la richiesta di 81 sindaci

Un appello bipartisan rivolto a regione Lombardia e Anci Lombardia per riscrivere la legge 23.

Riscrivere la legge sul sistema sanitario lombardo: la richiesta di 81 sindaci
Cronaca 26 Novembre 2020 ore 10:19

Riscrivere la legge sul sistema sanitario lombardo: la richiesta di 81 sindaci.

Riscrivere la legge sul sistema sanitario lombardo: la richiesta di 81 sindaci

Ottantuno sindaci della Città metropolitana di Milano (di centrosinistra e centrodestra) firmano un appello rivolto a regione Lombardia e Anci Lombardia chiedendo di aprire un tavolo e riscrivere in maniera sostanziale e condivisa la legge numero 23 del 2015 sul sistema sociosanitario lombardo. Nella lettera si parte da una premessa: comuni e sindaci, primi interlocutori per i cittadini sul territorio, in questi mesi, nonostante l'impegno e la volontà massimi, spiegano nella richiesta, non sempre sono riusciti a fornire soluzioni concrete e la tutela necessaria delle persone, come avrebbero voluto. “La verità – si legge nel documento – è che per molti aspetti abbiamo le mani legate, ci troviamo in una situazione paradossale, nella quale tanto ci viene chiesto ma così poco a volte possiamo fare”. Dunque la richiesta avanzata è quella di avere strumenti attivi e la possibilità di partecipare in maniera concreta alla riprogettazione, definita urgente e necessaria, del sistema sanitario regionale.

Il fallimento, secondo i sindaci, della legge 23

La legge 23 ha cercato, almeno nelle premesse, di affrontare la mutata situazione demografica che da anni registra un costante aumento delle persone anziane e delle patologie croniche, ma dopo questa pandemia, scrivono i sindaci “dobbiamo riconoscere il fallimento degli obiettivi che la norma si era preposta, specialmente a causa della mancanza di una rete di assistenza sanitaria territoriale, che proprio la Legge Regionale 23/2015 ha smantellato”. I primi cittadini chiedono che si dia voce ai territori e in particolare che la Conferenza e il Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci siano trasformati in organismi con un peso specifico preciso nelle decisioni che riguardano l’assistenza sociosanitaria dei Comuni.

La richiesta di revisione della legge

Sulla base di queste premesse la richiesta formulata, ovvero di una revisione della legge 23, deve essere strutturata attraverso: il parere vincolante della Conferenza dei Sindaci sul piano sociosanitario locale delle Asst; il parere preventivo del Consiglio sulle autonomie locali sulla riorganizzazione della Rete Ospedaliera di competenza della Giunta Regionale; la nomina dei direttori generali effettuata dalla Giunta Regionale con l’intesa della Conferenza dei Sindaci.

I sindaci rivolgono il loro appello a ridosso della scadenza della fase “sperimentale” della legge stessa, con la preghiera di poter procedere alla riscrittura sostanziale dell'articolo 20, sulla base di esperienze maturate sul territorio e delle richieste arrivate in questi difficilissimi mesi dalle cittadine e dai cittadini.

Di seguito l’elenco dei firmatari:

Flavio Crivellin – Albairate

Michela Palestra - Arese

Moreno Agolli - Arluno

Luca Elia - Baranzate

Lidia Annamaria Reale - Basiglio

Douglas Ivan de Franciscis - Basiano

Angela Comelli - Bellinzago Lombardo

Francesco Vassallo - Bollate

Riccardo Benvegnu - Binasco

Patrizia Gentile - Bubbiano

Rino Pruiti – Buccinasco

Curzio Aimo Rusnati - Bussero

Giuseppe Gandini - Calvignasco

Roberto Colombo - Canegrate

Paolo Branca – Carpiano

Luca Maggioni - Carugate

Silvana Cantoro - Casarile

Roberto Maviglia - Cassano d’Adda

Michele Bona - Cassinetta di Lugagnano

Giuseppe Pignatiello - Castano Primo

Ermanno Zacchetti - Cernusco sul Naviglio

Marco Sassi - Cerro al Lambro

Alfredo Simone Negri - Cesano Boscone

Luca Durè - Cisliano

Marco Ballarini - Corbetta

Stefano M. Ventura - Corsico

Giovanni Cucchetti - Cuggiono

Paola Rolfi - Dairago

Vito Penta - Dresano

Sergio Perfetti - Gaggiano

Lucia Mantegazza - Gessate

Angelo Stucchi - Gorgonzola

Nunzio Omar Cirulli - Gudo Visconti

Sara Bettinelli - Inveruno

Antonella Violi - Lacchiarella

Lorenzo Radice - Legnano

Lorenzo Fucci - Liscate

Davide Serrano - Locate di Triulzi

Carla Picco - Magnago

Pamela Tumiati - Masate

Rodolfo Bertoli - Melegnano

Antonio Fusè - Melzo

Marco Natale Marelli - Morimondo

Primo De Giuli - Motta Visconti

Roberto Cattaneo - Nosate

Daniela Maldini - Novate Milanese

Nadia Verduci - Noviglio

Ezio Casati - Paderno Dugnano

Maria Rosa Belotti - Pero

Paolo Festa - Pieve Emanuele

Ivonne Cosciotti - Pioltello

Roberto Botter - Pozzo d’Adda

Silvio G. M. Lusetti - Pozzuolo Martesana

Angelo Bosoni - Pregnana Milanese

Pietro Romano - Rho

Giorgio Braga - Robecchetto con Induno

Roberta M. R. Maietti - Rodano

Daniele del Ben - Rosate

Andrea Checchi - San Donato Milanese

Marco Segala - San Giuliano Milanese

Arianna Tronconi - San Zenone al Lambro

Angelo Cipriani - Sedriano

Paolo Micheli - Segrate

Carlo Andrea - Settala

Sara Santagostino - Settimo Milanese

Nilde Moretti - Solaro

Diego Cataldo - Trezzano Rosa

Fabio Bottero - Trezzano sul Naviglio

Franco De Gregorio – Trucazzano

Luigi Fumagalli - Vaprio d'Adda

Guido Sangiovanni - Vanzago

Paolo Gobbi - Vignate

Dario Veneroni - Vimodrone

Laura Bonfadini - Vittuone

Carmela Manduca - Vernate

Andrea Cipullo - Vermezzo con Zelo

Luisa Salvatori - Vizzolo Pedrabissi

Sonia Belloli - Zibido san Giacomo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!