Giornale dei Navigli > Cronaca > C’è posta per te, o forse no… Un quintale di lettere buttate nei campi
Cronaca Naviglio grande San Donato -

C’è posta per te, o forse no… Un quintale di lettere buttate nei campi

Dalle indagini della Polizia Locale di Pioltello sono risaliti ad un’azienda di Treviglio, raggirata dalla sua dipendente.

lettere buttate nei campi

C’è posta per te, o forse no… Un quintale di lettere buttate nei campi.

C’è posta per te, o forse no… Un quintale di lettere buttate nei campi

C’è posta per te, o forse no, verrebbe da dire, visto che oltre un quintale di lettere sono state ritrovate abbandonate in mezzo ai campi di Pioltello dalla Polizia di Locale. La protagonista della vicenda è una postina cassanese che lavora per una agenzia di Treviglio. Ci raccontano questa storia curiosa, per usare un eufemismo, i nostri colleghi de lamartesana.it.

C’è posta per te … in mezzo ai campi però

Il fatto risale a fine ottobre quando un contadino di rientro alla sua tenuta, percorrendo la strada vicinale che conduce a Cascina Castelletto, è stato attratto dalla presenza di strani rifiuti lungo l’argine della roggia. Non si trattava di cartacce, ma di missive mai recapitate al destinatario. Così ha allertato la Polizia Locale e quando gli agenti sono arrivati sul posto si sono resi conto che la  situazione era ben più grave: dentro al fosso, infatti, erano state scaricate migliaia di lettere e pacchi. La protagonista della vicenda sarebbe una postina che lavora per una agenzia di Treviglio residente a Cassano d’Adda. Seguiranno maggiori approfondimenti.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente