una traduzione... superficiale

Questionario per pazienti guariti dal covid, gestione della casa "solo per donne"

Il questionario di Regione Lombardia pubblicato dai Sentinelli.

Questionario per pazienti guariti dal covid, gestione della casa "solo per donne"
Cronaca 17 Marzo 2021 ore 17:59

Questionario per pazienti guariti dal covid, gestione della casa "solo per donne"

Questionario per pazienti guariti dal covid, gestione della casa "solo per donne"

MILANO – Un controllo per pazienti che sono guariti dal covid, con un questionario che “riporta al Medioevo”, ironizza qualcuno sui social, anche se c’è “poco da ridere”, replica qualcun altro. Al centro delle polemiche, il questionario di Regione Lombardia pubblicato dal portavoce dei Sentinelli di Milano, Luca Paladini.

La traduzione del modulo originario consegnata da Asst

È una traduzione del modulo originario, “Instrumental activities of daily living” realizzato negli anni Sessanta negli Stati Uniti per valutare le condizioni dei pazienti dopo una malattia. Il modulo viene consegnato da Asst agli ex pazienti covid che si recano in ospedale per un controllo e, attraverso il questionari, vengono indagati stili di vita dopo la guarigione. Ma il questionario presenta note “discriminatorie e offensive”, commentano sui social.

*"Solo per donne"

Il modulo indaga sulla capacità di usare il telefono (in modo normale, con difficoltà), mezzi di trasporto, capacità di gestire il denaro, fare acquisti. E poi: preparazione del cibo, governo della casa e biancheria. Ma queste tre azioni sono riportate con un asterisco: “solo per le donne”, precisa la dicitura di fianco alle domande. Una precisazione che sa di sessismo e discriminazione, non passata inosservata dal popolo social che ha sollevato polemiche e indignazione. Vero che il questionario è stato formulato oltre 50 anni fa, ma “assurdo che venga riproposto nel 2021 in questa formula discriminatoria”, sottolinea un utente su Facebook, esprimendo il pensiero di molti.