Cronaca
l'intervento del sindaco presso l'Aler

Quartiere Tessera, case ancora al freddo: "Temperature troppo basse, Aler alzi i riscaldamenti"

Due le questioni: da una parte i caloriferi che non scaldano abbastanza e dall'altra i termosifoni che proprio non sono funzionanti.

Quartiere Tessera, case ancora al freddo: "Temperature troppo basse, Aler alzi i riscaldamenti"
Cronaca Cesano Boscone, 12 Dicembre 2022 ore 10:17

L'intervento del sindaco Simone Negri sulle diverse segnalazioni delle temperature troppo basse nelle case Aler: due le questioni, da una parte i caloriferi che non scaldano abbastanza e dall'altra i termosifoni che proprio non sono funzionanti.

Case ancora al freddo al Quartiere Tessera

CESANO BOSCONE – Case Aler del quartiere Tessera ancora al freddo. Sono tante le segnalazioni, in particolare da parte di anziani e disabili che hanno difficoltà motorie, su riscaldamento troppo basso in molti appartamenti, oltre ai soliti caloriferi che non funzionano.

Il sindaco Negri interviene sull'Aler

“Negli ultimi giorni, evidentemente a fronte delle giornate più fredde, in diversi mi hanno chiesto di intercedere presso Aler per avere temperature più elevate in casa – spiega il sindaco Simone Negri –. Ho deciso di avanzare questa richiesta formalmente perché mi rendo conto che 19°C massimi negli alloggi siano disagevoli soprattutto per le persone anziane e i tanti diversamente abili che risiedono in quartiere.

Inoltre, benché lo scorso anno siano stati effettuati lavori alla caldaia e alla rete di distribuzione, in diversi non hanno in casa termosifoni funzionanti e pertanto in alcune camere non arrivano neanche a 18°C”. Il primo cittadino ribadisce di essere “in prima linea nella lotta agli sprechi energetici e nella moderazione dei riscaldamenti, ma sono convinto che si debbano riconoscere le priorità e le esigenze della popolazione più fragile che ha tutto il diritto di godere di alloggi confortevoli.

"Intervenite subito"

Si possono ottenere risultanti rilevanti ai fini del risparmio energetico anche attraverso una modulazione oraria più tollerante: la legge non vieta 1°C in più almeno in alcune fasi della giornata. In questi termini – conclude il sindaco –, ho chiesto uno sforzo ad Aler per intervenire fin da subito presso le abitazioni delle persone anziane e disabili al fine di sistemare i sistemi di riscaldamento rotti o non funzionanti. È da anni che ne sento parlare. Mi pare giunto il momento di procedere”.

Seguici sui nostri canali