Giornale dei Navigli > Cronaca > La protesta delle associazioni: un nastro nero a lutto per la sanità lombarda
Cronaca Naviglio grande -

La protesta delle associazioni: un nastro nero a lutto per la sanità lombarda

L’iniziativa è organizzata da I sentinelli di Milano, Casa Comune, Arci Milano, Medicina Democratica e Milano 2030.

protesta associazioni sanità

La protesta delle associazioni: un nastro nero a lutto per la sanità lombarda.

La protesta delle associazioni: un nastro nero a lutto per la sanità lombarda

MILANO – Una mobilitazione per protestare contro la sanità lombarda. Sono tante le associazioni che hanno deciso di aderire all’iniziativa “fiocchi neri”. “

“Continuiamo a chiedere il commissariamento della sanità della Regione”

Scriviamo in risposta alle migliaia di persone che, in questo periodo, ci hanno chiesto di “fare qualcosa” – dicono i gruppi –. La voglia che accomuna tanti di noi è tornare finalmente a fare una grande manifestazione di piazza. Ma a oggi pensiamo manchino le condizioni di sicurezza necessarie. Abbiamo comunque deciso di portare per le strade della Lombardia la nostra indignazione per le scellerate politiche sanitarie della Regione. Qualcosa che dia il segno tangibile che noi non faremo cadere nell’oblio l’infinita quantità di errori e omissioni della maggioranza che ci governa qui in Lombardia ma, anzi, continuiamo a chiedere il commissariamento della sanità della Regione nel più breve tempo possibile”.

Il segno di protesta

“Un nastro nero da indossare o, in alternativa, un segno con il pennarello che lo riproduca sulle  mascherine. Una mobilitazione che cammini con le gambe di tutti noi e che vedrà per sabato 23 maggio dalle ore 15 un flash mob: un’occasione in cui realizzare una foto davanti al portone di casa con un cartello che, insieme al fiocchetto nero, riproduca il nostro pensiero sulla gestione dell’emergenza covid-19 da parte di Attilio Fontana”. L’iniziativa è organizzata da I sentinelli di Milano, Casa Comune, Arci Milano, Medicina Democratica e Milano 2030. “Per ricordarci chi non c’è più – concludono – per non dimenticare chi, nonostante tutto, ci governa ancora in Lombardia”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente