Menu
Cerca

Prende una multa e insulta il sindaco: «Handicappato di m…»: sarà denunciata

La donna, fermata dai vigili, si fa riprendere mentre ne dice di tutti i colori. Il video finisce sui social e scatena la dura reazione del sindaco Ballarini.

Prende una multa e insulta il sindaco: «Handicappato di m…»: sarà denunciata
Cronaca Naviglio grande, 27 Marzo 2021 ore 11:00

Prende una multa e insulta il sindaco: «Handicappato di m…»: sarà denunciata.

Prende una multa e insulta il sindaco: «Handicappato di m…»: sarà denunciata

Come riporta Prima Milano Ovest, la donna fermata dai vigili e, pizzicata senza patente, si sfoga contro l’agente e… il sindaco. Il video, girato all’insaputa dell’operatore di Polizia Locale, è stato poi diffuso dai diretti interessati via social ed è diventato virale. Peccato che, ora, costerà loro una denuncia.

Prende una multa e insulta il sindaco: «Handicappato di m…»: sarà denunciata

Nel video una corbettese, fermata ad un controllo mentre va a fare la spesa senza cintura, insulta non solo l’agente accertatore, intento a comminare la giusta sanzione, ma anche… il sindaco Marco Ballarini. «Str…», e «handicappato d m…», «co…i» alcuni degli epiteti usati nei 4 minuti di video, girato da una seconda persona seduta al fianco dell’automobilista protagonista della vicenda. «158,10 euro di sanzione, ha qualcosa da dichiarare?», la domanda del vigile. E si scatenano gli insulti: «Lo scriva pure, siete due str… senza pietà. Lo dichiaro», la replica della donna, che chiama in causa la pandemia: «Non si vergogna in questo periodo, ma in periodo di Covid Ballarini non ha un c… da pensare? Sto cr… Che stia su Facebook a pubblicare le sue ca.., sto handicappato di m…».

La dura reazione del sindaco

Poi i toni si alzano, si invoca tolleranza, e ancora insulti, nonostante i tentativi del vigile di mediare. «Un comportamento inaccettabile, da condannare senza se e senza ma, che non possiamo tollerare – è l’affondo del primo cittadino”. Questa signora, pensando di insultare dicendo “handicappato di m…” si sbaglia di grosso. Io sono fiero dei nostri ragazzi speciali! Sono orgoglioso di tutte le attività di inclusione e di sostegno alle persone fragili e diversamente abili che stiamo facendo a Corbetta. Il fatto che ancora ci siano persone come lei che pensano che la disabilità sia un marchio di disprezzo mi rattrista molto, ma mi sprona ad andare avanti per cambiare questi atteggiamenti orribili che pensavo non ci fossero più al giorno d’oggi! Andiamo avanti per difendere tutti quelli che fanno ogni giorno il proprio lavoro, per difendere tutti i ragazzi e le persone speciali con una disabilità e per scoraggiare chi, come questa, sa solo insultare e denigrare anziché farsi carico delle proprie responsabilità e aiutare questo mondo ad essere un posto migliore e accogliente per tutti. Non è colpa del sindaco che era in Comune se lei girava senza patente. Gli agenti fanno solo il loro lavoro. La colpa è solo della donna». Ora scatterà la denuncia «per scoraggiare chi sa solo insultare e denigrare, anziché farsi carico delle responsabilità».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli