Si rifiuta di mostrare lo scontrino e prende a calci e pugni i carabinieri: arrestato 23enne

Era in evidente stato di alterazione quando ha iniziato a urlare contro gli addetti alla sicurezza che non volevano farlo uscire dal negozio

Si rifiuta di mostrare lo scontrino e prende a calci e pugni i carabinieri: arrestato 23enne
Cronaca 25 Novembre 2020 ore 14:49

Si rifiuta di mostrare lo scontrino e prende a calci e pugni i carabinieri: arrestato 23enne.

Si rifiuta di mostrare lo scontrino e prende a calci e pugni i carabinieri: arrestato 23enne

ASSAGO – Era in evidente stato di alterazione quando ha iniziato a urlare contro gli addetti alla sicurezza che non volevano farlo uscire dal negozio, all’interno di un negozio del centro commerciale in via Milanofiori. La security ha bloccato il giovane, un ragazzo di 23 anni di origini nigeriane, perché si era rifiutato di esibire lo scontrino degli articoli che aveva con sé. Il personale della sicurezza ha quindi chiamato i carabinieri che sono intervenuti in pochi minuti.

L'aggressione

I militari di Assago e Rozzano hanno cercato di bloccarlo ma l’uomo ha iniziato a dare in escandescenza, aggredendoli con calci e spintoni, per evitare di essere controllato e identificato. Dei quattro carabinieri intervenuti, tre sono dovuti ricorrere a cure in ospedale, dimessi poi con una prognosi di sette giorni. L’aggressore è stato arrestato e dovrà rispondere dell’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il 23enne è stato quindi portato nelle camere di sicurezza della caserma in attesa del rito per direttissima.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!