Cronaca
ARRESTI DOMICILIARI

Pedina e minaccia di morte la ex compagna: 40enne finisce agli arresti domiciliari

I militari hanno raccolto i primi elementi che hanno delineato il clima di terrore in cui viveva la donna vittima di persecuzioni.

Pedina e minaccia di morte la ex compagna: 40enne finisce agli arresti domiciliari
Cronaca Naviglio grande, 25 Gennaio 2021 ore 16:37

Pedina e minaccia di morte la ex compagna: 40enne finisce agli arresti domiciliari.

Pedina e minaccia di morte la ex compagna: 40enne finisce agli arresti domiciliari

PERO – È ritenuto responsabile di atti persecutori l’italiano di 40 anni arrestato dai carabinieri di Pero e finito agli arresti domiciliari.

Nel mese di settembre la denuncia dalla moglie

Il provvedimento cautelare scaturisce da una denuncia fatta nel mese di settembre dalla moglie del 40enne che si è presentata dai carabinieri di Pero. I militari hanno raccolto i primi elementi che hanno delineato il clima di terrore in cui viveva la donna, ormai vittima di persecuzioni.

Le minacce e le molestie

A partire dall’estate 2020, l’uomo ha iniziato a minacciare e molestare la moglie, dalla quale si stava separando. Aveva iniziato a registrare conversazioni, pedinarla, controllarla con dispositivi tecnologici. In più, faceva pressioni ai suoi amici per convincerla a tornare insieme a lui. Aveva inoltre cominciato a inviarle innumerevoli messaggi e lettere, tentando inoltre approcci fisici nonostante la ferma opposizione della donna.

Arrestato e posto in regime di detenzione domiciliare

L’aveva persino seguita in Calabria, dove la ex compagna aveva trascorso le vacanze estive, per poi minacciarla di morte. L’uomo è stato rintracciato, tratto in arresto e sottoposto a regime degli arresti domiciliari.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI