Pedina e accoltella alla gola l’amante della moglie: arrestato 51enne di Cernusco

La vittima, un 47enne di Pioltello, è salva per miracolo: la lama non ha colpito la giugulare per pochissimo.

Pedina e accoltella alla gola l’amante della moglie: arrestato 51enne di Cernusco
Cronaca 21 Ottobre 2020 ore 13:29

Pedina e accoltella alla gola l’amante della moglie: arrestato 51enne di Cernusco.

Pedina e accoltella alla gola l’amante della moglie: arrestato 51enne di Cernusco

SEGRATE – Ha seguito la vittima, aspettando che uscisse di casa, un’abitazione a Cernusco, per andare a prendere il figlio a scuola a Segrate. Gli ha tagliato la strada con la macchina, poi la furiosa lite in mezzo alla strada, culminata con un pugno in occhio e due coltellate alla gola.

Arrestato da i carabinieri di San Donato

È accusato di tentato omicidio P.P., queste le iniziali del 51enne arrestato dai carabinieri della Compagnia di San Donato che ha accoltellato un 47enne di Pioltello accusato di aver avuto, per due anni, una relazione con sua moglie. Sarebbe proprio questo il motivo della violentissima lite scaturita ieri pomeriggio, quando il 51enne residente a Cernusco ha pedinato l’uomo per poi bloccarlo poco prima che raggiungesse la scuola del figlio.

 

I due, scesi dalle loro macchine, si sono messi a litigare, poi il 51enne ha colpito al viso l’altro uomo e gli ha sferrato due coltellate al collo, scappando di corsa per far perdere le proprie tracce. La lama, per fortuna, si è fermata a pochissimi centimetri dalla giugulare e dalla carotide e grazie agli immediati soccorsi non ha provocato lesioni mortali. La vittima della violenza è stata soccorsa dal personale di primo intervento e portato all’ospedale Città Studi di Milano dove è stato ricoverato. Al momento non si trova in pericolo di vita.

Il racconto ai militari

Le immediate indagini dei carabinieri hanno consentito di individuare il colpevole, riuscendo a rintracciarlo nella sua abitazione di Cernusco. L’aggressore ha raccontato ai militari che l’accoltellamento era scaturito perché il 47enne aveva avuto per due anni una relazione con sua moglie, interrotta da poco. L’aggressore aveva da poco appreso la notizia dell’infedeltà della moglie e non accettava il fatto che la vittima continuasse a cercare di contattare la donna per proseguire la loro relazione. L’arrestato, che ha ammesso i fatti, è stato portato al carcere di San Vittore in attesa della convalida dell’arresto.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Protesta studenti Falcone Righi

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste