Omicidio di piazzale Loreto, il killer condannato all’ergastolo è latitante

Una vicenda che aveva suscitato grande clamore, avvenuta in pieno giorno in una zona di Milano affollata.

Omicidio di piazzale Loreto, il killer condannato all’ergastolo è latitante
Cronaca 27 Giugno 2019 ore 09:22

Omicidio di piazzale Loreto, il killer condannato all’ergastolo è latitante.

Omicidio di piazzale Loreto, il killer condannato all’ergastolo è latitante

MILANO – L’omicidio avvenne il 12 novembre del 2016. Il movente era un debito di droga di circa 10mila euro. Joel Antonio Santos Mercedes, detto Papito, 26 anni, uccise a coltellate Antonio Rafael Ramirez. Era insieme al connazionale Jeison Elias Moni Ozuna, già condannato a 18 anni di reclusione, che aveva sparato due colpi di pistola, senza raggiungere parti vitali della vittima.

Ergastolo per il Papito

A Ozuna erano state riconosciute le attenuanti generiche e, rintracciato a un mese dal delitto, aveva confessato. Ora la condanna, questa volta all’ergastolo, arriva anche per il Papito che dopo l’omicidio si era dato alla fuga all’estero e risulta ancora latitante. La richiesta dell’ergastolo conclude le lunghe indagini della Squadra mobile, coordinate dal pm Piero Basilone, sviluppate grazie alla visione delle immagini riprese dai sistemi di sorveglianza della zona, piazzale Loreto.

L’omicidio in pieno giorno

Una vicenda che aveva suscitato grande clamore perché i due avevano rispettivamente sparato due colpi di pistola (Ozuna) e sferrato otto coltellate alla vittima (Santos Mercedes) in pieno giorno, in una zona di Milano affollata.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste