Giornale dei Navigli > Cronaca > Pianto di neonato nel cassonetto, mobilitazione immediata ma è un bambolotto
Cronaca Rozzano Sud Milano -

Pianto di neonato nel cassonetto, mobilitazione immediata ma è un bambolotto

"Dobbiamo stare attenti e dobbiamo seguire le regole. Nei cassonetti possiamo inserire solo alcune cose" così il sindaco Branca.

neonato nel cassonetto

Pianto di neonato nel cassonetto, mobilitazione immediata ma è un bambolotto.

Pianto di neonato nel cassonetto, mobilitazione immediata ma è un bambolotto

CARPIANO – Le ambulanze sono partite in codice rosso, l’emergenza, almeno da quello che si era immaginato chi aveva dato l’allarme, sembrava di quelle importanti, gravi: un bambino gettato in un cassonetto dell’Humana, quelli gialli dove si raccolgono i vestiti. Controllare all’interno è impossibile: lo sportello che si apre tirando la maniglia non consente poi di vedere cosa c’è dentro. Per questo, quando i passanti, intorno alle 8.30, hanno sentito il pianto continuo di un neonato, hanno mobilitato tutte le forze dell’ordine possibili.

Soccorsi immediati

Sul posto, carabinieri e vigili del fuoco, pronti ad aprire con ogni mezzo il cassonetto. Un’automedica e un’ambulanza inviate dalla centrale operativa del 118 si sono precipitate per sicurezza, perché  l’ipotesi di un bambino incastrato nel bidone, con il gelo mattutino che ha fatto scendere le temperature sottozero, ha preoccupato tutti. Una folla si è riunita intorno al contenitore, posizionato in via Luini, di fianco alla casa dell’acqua, in attesa dei soccorsi arrivati in pochi istanti.

 

Fortunatamente un falso allarme

Ma quando i pompieri hanno forzato l’apertura del bidone giallo, ecco la sorpresa: il pianto del bambino era quello di un bambolotto che qualcuno aveva gettato nel cassonetto con le pile ancora cariche e il pulsante di accensione attivato.

CARPIANO – 16-12-2018 – VIA DI VITTORIO – I CASSONETTI PER ABITI SMESSI AL CUI INTERNO DUE BAMBOLE CHE PIANGEVANO HANNO FATTO TEMERE CHE CI FOSSE UN NEONATO ABBANDONATO – FOTO CANALI/NEWPRESS

Le parole del sindaco Branca

Sospiro di sollievo per tutti, e una riflessione e appello da parte del sindaco Paolo Branca: “Dovremmo porre più attenzione a quello che, certamente in buona fede, facciamo come cittadini. Qualcuno ha inserito nei cassonetti gialli dedicati alla raccolta di indumenti usati e delle scarpe ancora in buono stato un bambolotto che ha iniziato a emettere dei gemiti – scrive sui social il primo cittadino -. Sono arrivate segnalazioni al 118 e i carabinieri sono prontamente intervenuti. Naturalmente si è messa in moto la corretta catena di sicurezza: vigili del fuoco, soccorso sanitario, polizia locale. Tutto si è risolto con un allarme rientrato. Un monito a questo punto: dobbiamo stare attenti e dobbiamo seguire le regole. Nei cassonetti possiamo inserire solo alcune cose che sono ben segnalate, quindi non giocattoli o altro. Ancora una volta un appello a cercare di porre attenzione alle regole”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente