Giornale dei Navigli > Cronaca > Navetta per Humanitas, fermate soppresse: “Troppi pochi passeggeri”
Cronaca Rozzano -

Navetta per Humanitas, fermate soppresse: “Troppi pochi passeggeri”

Il Comune, per integrare la differenza del costo del biglietto, sta pensando a dei rimborsi.

Navetta per Humanitas

Navetta per Humanitas, fermate soppresse: “Troppi pochi passeggeri”.

Navetta per Humanitas, fermate soppresse: “Troppi pochi passeggeri”

ROZZANO – Dopo le polemiche sulla soppressione della navetta cittadina sollevate sui social e con segnalazioni da parte dei cittadini all’Istituto Humanitas e al Comune, arriva proprio dall’Amministrazione di Rozzano la risposta.

La risposta dell’Amministrazione comunale

“La soppressione delle due fermate cittadine della navetta Humanitas non intacca il collegamento con l’ospedale, servito dal trasporto pubblico con il tram 15, che grazie al prolungamento ha il nuovo capolinea in via Guido Rossa, e dall’autobus 220. Dai primi di febbraio – prosegue il Comune – il servizio bus navetta che collega ogni giorno piazza Abbiategrasso a Milano con l’ospedale rozzanese non effettua più le due fermate in via Orchidee e in piazza Madre Cabrini a Rozzano.

Troppi pochi passeggeri

Dai rilevamenti eseguiti, sia dal Comune di Rozzano che da Humanitas, il numero dei passeggeri era decisamente esiguo. Al fine di integrare la differenza del costo del biglietto, che per l’utilizzo della navetta era di 50 centesimi e con i mezzi pubblici invece è di 1,60 euro, l’Amministrazione comunale sta predisponendo una misura di rimborso per gli over 70 e per le fasce più deboli, che possono dimostrare di aver effettuato una prestazione medica presso l’ospedale”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente