Giornale dei Navigli > Cronaca > Morta a 9 mesi per malnutrizione, i genitori cercano di scappare per evitare il carcere
Cronaca Naviglio grande -

Morta a 9 mesi per malnutrizione, i genitori cercano di scappare per evitare il carcere

Si nascondevano in case diverse: fermati dagli agenti del Commissariato Bonola travestiti da postini.

Morta 9 mesi malnutrizione

Morta a 9 mesi per malnutrizione, i genitori cercano di scappare per evitare il carcere.

Morta a 9 mesi per malnutrizione, i genitori cercano di scappare per evitare il carcere

MILANO – Nel 2015 i due genitori, una coppia italiana di 46 anni lui e 42 anni lei, furono indagati per maltrattamenti in famiglia, colpevoli della morte della loro figlia di soli nove mesi, deceduta per denutrizione.

Hanno tentato la fuga approfittando dell’emergenza sanitaria

In attesa della conclusione dell’iter giudiziario, gli agenti del Commissariato Bonola hanno sempre tenuto monitorata la situazione e gli spostamenti dei due che, nel frattempo, si erano separati per andare a vivere in due case diverse a Milano. Ma una volta divenuta definitiva la sentenza di condanna, approfittando dell’emergenza sanitaria di questo periodo, entrambi hanno tentato di scappare dall’esecuzione dell’ordine di carcerazione.

I due genitori si erano separati ed erano andati a vivere in due diverse abitazioni

La donna si era rifugiata in un appartamento di una conoscente, in via Tracia. L’uomo, anche lui approfittando dell’emergenza sanitaria, si era rifugiato all’interno di un appartamento in zona Lorenteggio, evitando ogni forma di comunicazione e contatto con l’esterno.

Per farsi aprire la porta gli agenti si sono spacciati per postini

Giovedì mattina, in contemporanea, gli agenti del Commissariato Bonola si sono presentati nelle rispettive nuove abitazioni dei due, qualificandosi come personale delle Poste Italiane incaricato di recapitare una raccomandata urgente. Uno stratagemma che ha consentito di beccare i due genitori, usciti dall’appartamento per ritirare la raccomandata. Gli agenti hanno quindi proceduto con il fermo e l’esecuzione dell’ordine di carcerazione, condannati a 15 anni di reclusione per la morte della figlia di 9 mesi.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente