Cronaca
indagini in corso

Mezzi bruciati alla Corsico Soccorso: l'ipotesi del dolo

Al momento non si può escludere alcuna pista e si indaga sul dolo: qualcuno potrebbe aver appiccato il fuoco di proposito.

Mezzi bruciati alla Corsico Soccorso: l'ipotesi del dolo
Cronaca Corsico, 04 Ottobre 2021 ore 10:57

Mezzi bruciati alla Corsico Soccorso: l'ipotesi del dolo.

Mezzi bruciati alla Corsico Soccorso: l'ipotesi del dolo

CORSICO – Rimane lo sconforto tra i volontari della croce Corsico Soccorso dopo il violento incendio che ieri ha devastato un’ambulanza, un veicolo per i trasporti secondari e l’auto di un volontario.

Incendio scoppiato dopo le 23 di domenica sera

I soccorritori si trovavano all’interno della sede quando domenica sera, dopo le 23, hanno sentito uno scoppio violentissimo provenire dal parcheggio esterno della sede di via XXIV maggio. I mezzi sono stati divorati completamente dalle fiamme, provocando una coltre di fumo visibile anche a chilometri di distanza. Tanto spavento ma per fortuna nessun coinvolto nel violento rogo.

Si indaga sul dolo

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per domare le fiamme e i carabinieri della Compagnia di Corsico, a cui sono affidate le indagini per ricostruire la matrice dell’incendio. Almeno per ora, non si può escludere alcuna pista e si indaga sul dolo: qualcuno potrebbe aver appiccato il fuoco di proposito, ma saranno gli accertamenti delle forze dell’ordine a chiarire l’esatta dinamica.

Anche il sindaco Ventura è accorso sul luogo per portare solidarietà all’associazione

I volontari della Croce, una realtà storica sul territorio, non si lasciano abbattere o intimidire: “Torneremo più forti di prima”, affermano, anche se visibilmente sconvolti per un “atto ignobile”. Sul posto, ieri sera, anche il sindaco Stefano Ventura: “Sono andato subito a verificare l’accaduto e a esprimere solidarietà all’associazione – ha scritto Ventura sui social –. Sono certo che le forze dell’ordine faranno presto luce su quanto successo. L’Amministrazione comunale è e sarà vicina a una realtà associativa che ha dato tantissimo alla nostra città, anche durante i momenti più critici della pandemia”.