Mattia lascia la terapia intensiva. Il 18enne aveva promesso alla madre: “Non ti lascio sola”

Il giovane è stato estubato e ha potuto vedere nuovamente la mamma in videochiamata.

Mattia lascia la terapia intensiva. Il 18enne aveva promesso alla madre: “Non ti lascio sola”
Cronaca 02 Aprile 2020 ore 19:25

Mattia lascia la terapia intensiva. Il 18enne aveva promesso alla madre: “Non ti lascio sola”.

Mattia lascia la terapia intensiva. Il 18enne aveva promesso alla madre: “Non ti lascio sola”

Prima di essere intubato, qualche giorno fa, aveva scritto alla madre: “Non ti lascio sola”. Poi era entrato in coma farmacologico. Ora le sue condizioni sono decisamente migliorate: si è svegliato ed è stato estubato.

“Mamma, non ti lascerò sola!” Mattia mantiene la promessa, oggi lascerà la terapia intensiva

Come riporta Prima Cremona, il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Cremona, Fabio Molinari, esprime la propria gioia per la ripresa di Mattia, lo studente di 18 anni dell’istituto Torriani, ricoverato da quindici giorni all’ospedale Maggiore di Cremona.

Mattia lascia la terapia intensiva

Il messaggio del dirigente scolastico: Grande gioia per Mattia

Queste le sue parole: “Ho avuto il privilegio di poter essere costantemente informato dalla mamma durante tutti questi giorni in cui Mattia ha condotto la sua battaglia più grande: da quando è stato intubato – gettandoci nello sconforto – fino a quando la situazione ha iniziato a migliorare e i medici ci hanno comunicato, in gergo tecnico, che gli scambi erano buoni. Abbiamo tirato un grande sospiro di sollievo quando ci hanno detto che la nuova Tac mostrava i polmoni puliti e abbiamo pianto di gioia quando la mamma ha potuto parlargli attraverso il telefono del medico, anche se lui era ancora intubato e assopito dagli anestetici. Grazie all’affetto e alla preghiera di tanti, Mattia ha potuto ascoltare la mamma e reagire con un sorriso e poi con un pianto, aprendo anche gli occhi. Da allora le cose sono andate migliorando: oggi respira autonomamente e in giornata lascerà la terapia intensiva per essere trasferito nel reparto di Pneuomologia”.

Pronti ad accompagnarlo verso gli Esami di Stato

“Ora attendiamo il suo ritorno a casa per accoglierlo, festeggiarlo e accompagnarlo a sostenere con serenità gli Esami di Stato”.

Il  primario del reparto di Terapia Intensiva

“Mattia sta meglio” ha detto il primario del reparto di Terapia Intensiva, dottor Coluccello. “Il suo percorso di cura non è finito, ma i miglioramenti registrati finora sono stati molto buoni. Lo abbiamo estubato già il 29 marzo, ma abbiamo aspettato a comunicarlo per vedere come andava. In ogni caso ormai la fase di Terapia Intensiva è alle spalle; già oggi verrà trasferito presso il reparto di Pneumologia”.

Le parole di ringraziamento della madre per tutto il personale dell’ospedale

La madre ha voluto ringraziare tutto il personale sanitario dell’ospedale che si è preso cura del ragazzo come un figlio, dicendo “gli hanno donato la vita per la seconda volta”.


Sostieni Il Giornale dei Navigli 
Clicca il bottone  e scegli il tuo contributo, grazie!

 Perchè questa richiesta


TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste