Mattarella concede la grazia a Bossi, aveva chiamato "terrone" Napolitano

L’atto di clemenza riguarda la pena detentiva ancora da espiare (un anno di reclusione) per l’ex numero uno della Lega.

Mattarella concede la grazia a Bossi, aveva chiamato "terrone" Napolitano
Cronaca 06 Dicembre 2019 ore 11:22

Mattarella concede la grazia a Bossi, aveva chiamato "terrone" Napolitano.

Mattarella concede la grazia a Bossi, aveva chiamato "terrone" Napolitano

L’accusa era di offesa all’onore e al prestigio del Presidente della Repubblica (vilipendio), in riferimento agli insulti rivolti all’ex presidente Giorgio Napolitano (lo chiamò “terrone”). Sergio Mattarella ha deciso, rende noto il Quirinale, di concedere la grazia a Umberto Bossi, l’ex numero uno della Lega, affidato in prova ai servizi sociali in seguito al provvedimento del Tribunale di Sorveglianza.

L'atto di clemenza ha riguardato la pena detentiva ancora da espiare

Sulla pena detentiva di un anno di reclusione è stato quindi emesso un provvedimento dall’attuale Presidente della Repubblica. “Nel valutare la domanda di grazia – si legge sulla nota –, in ordine alla quale il Ministro della Giustizia a conclusione della prevista istruttoria ha formulato un avviso non ostativo, il Presidente della Repubblica ha tenuto conto del parere favorevole espresso dal Procuratore generale, delle condizioni di salute del condannato, nonché della circostanza che in relazione alle espressioni per le quali è intervenuta la condanna il Presidente emerito Giorgio Napolitano ha dichiarato di non avere nei confronti del condannato alcun motivo di risentimento”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home