Menu
Cerca

Mamma aggredita dopo aver chiesto di legare i cani al padrone

L'episodio al parco Spina Azzurra verso le 8 del mattino.

Mamma aggredita dopo aver chiesto di legare i cani al padrone
Cronaca 20 Novembre 2018 ore 09:17

Mamma aggredita dopo aver chiesto di legare i cani al padrone.

Mamma aggredita dopo aver chiesto di legare i cani al padrone

BUCCINASCO – Gli aveva chiesto solo di legare i due cani, perché la figlia di sei anni aveva paura. “Non li lego, gli animali non devono fare paura”, le ha risposto. Otto del mattino, parchetto Spina Azzurra. Una mamma sta accompagnando a scuola la bambina, pochi passi a piedi dentro il parco. La 42enne scorge l’uomo in lontananza, un signore di 59 anni, le si avvicinano i due cani. “Può legarli?” Gli chiede. Ma lui non ci vuole sentire.

La richiesta e l’aggressione

La bimba inizia a piangere, la mamma dopo l’ennesima richiesta negata tira fuori il telefono. “Ora chiamo i carabinieri”. Ma l’uomo le si avvicina come una furia, le tira uno schiaffo in faccia, le afferra il telefono e glielo lancia nel laghetto. Poi si dà alla fuga con i suoi due cani. La donna viene soccorsa appena arriva a scuola: mamme e papà si mettono alla caccia dell’uomo, ma il 59enne è già lontano. La donna va a farsi medicare al pronto soccorso: trauma alla cervicale e alla mandibola, sette giorni di prognosi.

Carabinieri sulla pista dell’aggressore

I carabinieri di Buccinasco, subito allertati, si sono immediatamente messi alla ricerca dell’uomo, con uno strumento in più: l’anagrafe canina, che registra tutti i dati dei cani e dei loro padroni sul territorio. In pochi giorni, grazie alle testimonianze e ai dati, i militari identificano l’uomo che nega di aver preso a schiaffi la donna, ma ammette di averle strappato il telefonino di mano e di aver tenuto i cani liberi.

Il commento del sindaco

“Procederemo con opportune sanzioni – commenta il sindaco Rino Pruiti –. Un fatto gravissimo. Nelle sedi competenti si discuterà l’aspetto penale, noi provvederemo a fare ciò che è in nostro potere, sanzionando il padrone per aver lasciato liberi i cani. Per legge, infatti, i cani, anche se piccoli, devono essere portati al guinzaglio”.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

FACEBOOK

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli