Giornale dei Navigli > Cronaca > L’Inter dona 86.600 mascherine per gli ospedali della Lombardia
Cronaca Naviglio grande -

L’Inter dona 86.600 mascherine per gli ospedali della Lombardia

La società del presidente Zhang donerà 65mila mascherine all’ospedale di Bergamo e altre 21.600 a quello di Lodi.

L'Inter dona mascherine ospedali

L’Inter dona 86.600 mascherine per gli ospedali della Lombardia.

L’Inter dona 86.600 mascherine per gli ospedali della Lombardia

MILANO – Un ringraziamento particolare dal governatore Attilio Fontana ai tanti benefattori che stanno donando con grande generosità materiali e strumenti per contrastare il contagio da coronavirus.

Le parole del governatore

“Ancora una volta desidero ringraziare tutti coloro che stanno aiutando, con azioni concrete, Regione Lombardia – ha detto il presidente della Regione –. Il popolo della solidarietà, a livello nazionale e internazionale, è davvero vastissimo e ci dà ulteriore forza per andare avanti con la massima determinazione nella battaglia contro il coronavirus”.

Un ringraziamento particolare all’Inter

Il governatore ci ha tenuto a sottolineare il prezioso aiuto dell’Inter per rifornire di prezioso materiale gli ospedali di Bergamo e Lodi: “Rivolgo un ringraziamento particolare – ha aggiunto Fontana – all’Inter. La società del presidente Zhang ci ha comunicato di aver messo a disposizione dell’ospedale di Bergamo 65mila mascherine e altre 21.600 a quello di Lodi“. “Azioni utili e importanti – ha concluso il presidente – per chi, in prima linea, da giorni fa turni massacranti per fronteggiare l’emergenza Covid-19”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente