Giornale dei Navigli > Cronaca > Lavoratori H&M contro i trasferimenti in negozi lontani da Milano VIDEO
Cronaca, Economia e scuola Naviglio grande -

Lavoratori H&M contro i trasferimenti in negozi lontani da Milano VIDEO

Il presidio a seguito dell’improvvisa comunicazione dell’azienda che, dopo il lockdown, non ha riaperto due negozi storici a Milano dove lavorano 70 lavoratori.

Lavoratori H&M contro trasferimenti

Lavoratori H&M contro i trasferimenti in negozi lontani da Milano.

Lavoratori H&M contro i trasferimenti in negozi lontani da Milano

MILANO – “Pretendiamo una ricollocazione che ci possa permettere di raggiungere il posto di lavoro, non vogliamo essere strumentalizzati per questo. Vergogna”, dicono i lavoratori di H&M, la catena di abbigliamento che ha annunciato “spostamenti e ricollocazioni – dicono da Filcams Cgil Milano –.

 

Chiedono ricollocazioni dignitose e raggiungibili

Le lavoratrici e i lavoratori di H&M vogliono poter tornare a lavorare. Chiediamo ricollocazioni dignitose e raggiungibili. Quelle offerte oggi su Ancona, Desenzano, Vigevano, Novara, Lecco, si possono solo definire pretestuose, la cui unica finalità è quella di mettere in difficoltà i lavoratori e non permettere loro di rientrare. Oltre 12 negozi sono disponibili su Milano e provincia. Chiediamo all’azienda di ritirare immediatamente i trasferimenti e aprire un tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali”.

La mancata riapertura dopo il lockdown di due negozi storici a Milano

I lavoratori hanno manifestato davanti agli uffici di H&M in largo Augusto a Milano, a seguito “dell’improvvisa comunicazione dell’azienda rispetto alle chiusure del 2020, che ha previsto la mancata riapertura dopo il lockdown di due negozi storici a Milano, vedendo coinvolti 70 lavoratori – ancora dalla sigla sindacale –.

Manifestazione davanti agli uffici di H&M in largo Augusto

Il presidio è per protestare a seguito dell’intimazione ai lavoratori di trasferimenti immediati presso negozi fuori la provincia di Milano, senza passare per un confronto con le organizzazioni sindacali e senza tenere in considerazione le difficoltà degli stessi lavoratori”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente