“Lavoratore insultato e aggredito perché straniero”, la denuncia dei sindacati

Un lavoratore di McDonald's, di ritorno dal turno notturno, è stato accerchiato e aggredito da una decina di persone.

“Lavoratore insultato e aggredito perché straniero”, la denuncia dei sindacati
Cronaca 08 Giugno 2020 ore 12:51

“Lavoratore insultato e aggredito perché straniero”, la denuncia dei sindacati.

“Lavoratore insultato e aggredito perché straniero”, la denuncia dei sindacati

MILANO – La denuncia è arrivata da Filcams Cgil, Fisascat e Uiltucs Milano: “Nella notte tra sabato e domenica un lavoratore di McDonald’s, di ritorno dal turno notturno, è stato accerchiato e aggredito da una decina di persone. Nessun tentativo di furto ma una gravissima aggressione a sfondo razziale. Botte e insulti solo perché straniero”.

Aggredito mentre ritornava dal turno notturno da McDonald’s

La vittima è J.B., queste le iniziali, 30enne filippino delegato sindacale della Filcams Cgil. Un’aggressione a sfondo razziale: l’uomo non è stato derubato ma accerchiato, coperto di insulti e picchiato.

La denuncia dei sindacati

“Tutto ciò è intollerabile e non deve passare sotto silenzio – ancora le delegazioni sindacali –. Filcams, Fisascat e Uiltucs esprimono profonda solidarietà al lavoratore aggredito e respingono con forza ogni forma di razzismo e intolleranza. Combatteremo strenuamente quelle logiche che ogni giorno continuano a mettere in contrapposizione diverse culture, religioni, orientamenti sessuali. Per noi esistono i lavoratori di un’unica razza, quella umana”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste