La droga viaggia in taxi: arrestato spacciatore con 800 grammi di cocaina VIDEO

Il taxi viaggiava a velocità sostenuta e senza passeggeri a bordo in via Bovisasca.

Cronaca 24 Novembre 2020 ore 13:12

La droga viaggia in taxi: arrestato spacciatore con 800 grammi di cocaina.

La droga viaggia in taxi: arrestato spacciatore con 800 grammi di cocaina

MILANO – È accusato di detenzione ai fini di spaccio il tassista italiano di 52 anni arrestato dalla polizia.

Il taxi viaggiava ad alta velocità senza passeggeri a bordo

Gli agenti del Commissariato Comasina, durante un’attività di controllo territorio, hanno individuato in via Bovisasca un taxi che viaggiava a velocità sostenuta senza passeggeri a bordo e hanno deciso di effettuare un controllo. Gli investigatori hanno fermato il tassista e subito hanno notato che aveva il tassametro spento e mostrava segni di nervosismo.

Fermata e perquisita l’auto

I poliziotti hanno quindi perquisito il veicolo, trovando all’interno del taxi una busta con dentro un panetto contenente 808 grammi di cocaina. L’uomo, incensurato, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di droga. Oltre al sequestro dello stupefacente, i poliziotti di Comasina hanno sequestrato anche il taxi.

Operazione antidroga anche nella stazione di San Zenone Lambro: tre uomini in manette (VIDEO)

 

I poliziotti di Milano sono stati impegnati anche in un’altra operazione antidroga, questa volta nella stazione di San Zenone Lambro (Lodi). In manette sono finiti tre uomini. Le indagini, nate dalle denunce del comitato pendolari e dai residenti della zona, si sono concluse con l’emissione da parte del gip di Lodi, su richiesta della Procura di Lodi, di tre ordini di custodia cautelare, ponendo fine a un’attività criminale che, tra l’altro, creava pericoli e continui ritardi della circolazione ferroviaria per il consueto attraversamento di binari da parte di spacciatori e acquirenti in cerca di droga.

Sequestrati anche 11mila euro e nove telefoni cellulari

Colpiti dai provvedimenti, due uomini di origine marocchina di 27 anni che sono stati portati nel carcere di Lodi, e un italiano di 40 anni finito agli arresti domiciliari. Un altro italiano di 54 anni, anche lui residente nel lodigiano e di professione conducente di taxi, è stato denunciato in stato di libertà e sottoposto all’obbligo di firma in quanto avrebbe utilizzato l’auto di lavoro per trasportare gli altri indagati sul luogo di spaccio. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati anche 11mila euro e nove telefoni cellulari.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste