Giornale dei Navigli > Cronaca > Istituto Superiore Sanità: “I prossimi 7 giorni decisivi, siamo ottimisti”
Cronaca Naviglio grande -

Istituto Superiore Sanità: “I prossimi 7 giorni decisivi, siamo ottimisti”

L'annuncio dell’assessore regionale Gallera: "Abbiamo chiesto la possibilità di anticipare le lauree di 150 prossimi infermieri per averli immediatamente a disposizione”.

Istituto Superiore Sanità

Istituto Superiore Sanità: “I prossimi 7 giorni decisivi, siamo ottimisti”.

Istituto Superiore Sanità: “I prossimi 7 giorni decisivi, siamo ottimisti”

MILANO – Sono questi i giorni decisivi per capire come sta evolvendo l’emergenza coronavirus. Lo afferma Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore della Sanità che chiede agli italiani di “aiutarci, ciascuno con i propri comportamenti quotidiani può fare la sua parte”, ha sottolineato il presidente.

“Ci attendiamo risultati positivi, sono ottimista”

Se infatti durante la settimana di chiusura dal weekend del 21-22 febbraio sono stati diagnosticati i contagi in persone che avevano preso l’influenza da coronavirus precedentemente, i prossimi sette giorni saranno fondamentali per capire se le misure di contenimento risultano efficaci a limitare la diffusione. Si ricorda infatti che il periodo di incubazione della malattia è di 14 giorni. “Ci attendiamo risultati positivi, sono ottimista”, ha dichiarato Brusaferro in un’intervista a Corriere e Repubblica. Il presidente ha inoltre sottolineato che la malattia si presenta più impegnativa rispetto a un’influenza, si tratta di un virus nuovo per il quale non si hanno farmaci o vaccini a disposizione ma per la maggior parte dei casi, secondi i dati, il virus passa in modo naturale.

L’annuncio di Giulio Gallera: in arrivo nuovi infermieri

Mentre si attendono i risultati di un’altra settimana di chiusura e sospensione di eventi, attività e iniziative, sperando che i numeri diano ragione ai provvedimenti di contenimento per evitare la propagazione del contagio, l’assessore a Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha fatto un annuncio. “Ad aprile si laureano a Milano 150 infermieri e molti altri in Lombardia – ha detto l’assessore –. Abbiamo chiesto la possibilità di anticipare le lauree per avere immediatamente a disposizione e immettere nel sistema nuovi infermieri”. E aggiunge: “Il presidente della Conferenza dei Rettori della Lombardia ci ha detto che le lauree saranno svolte in teleconferenza e già dal 10 marzo avremmo a disposizione un numero più alto di infermieri”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente