Cronaca

Incuria e degrado, ancora problemi nei palazzi Aler di Buccinasco

L'amministrazione comunale non può permettere che si viva in situazioni di degrado.

Incuria e degrado, ancora problemi nei palazzi Aler di Buccinasco
Cronaca 25 Settembre 2018 ore 15:36

Incuria e degrado, ancora problemi nei palazzi Aler di Buccinasco.

Incuria e degrado, ancora problemi nei palazzi Aler di Buccinasco

BUCCINASCO – Un paio di chilometri di distanza, ma stessa, identica, storia. Sono le case Aler che creano problemi ai residenti.

Le case di via II Giugno

Prima, quelle in via 2 giugno, dove gli abitanti hanno lanciato un grido di aiuto per chiedere “un intervento immediato, siamo disperati. Quando piove si allaga tutto, sulle facciate i ferri della struttura portante sono scoperti e arrugginiti, infiltrazioni continue e persino topi che girano sui balconi”, avevano denunciato gli inquilini. Il sindaco Rino Pruiti si era messo dalla loro parte, provando a indirizzare una lettera di protesta e di “immediato intervento” proprio all’Azienda Lombarda Edilizia Residenziale Milano.

Lo stabile di via Solferino 4

Un’altra missiva è partita dal palazzo comunale, indirizzata sempre ad Aler. Questa volta, per denunciare “il grave stato di degrado dello stabile di via Solferino al civico 4 – spiegano dal Comune –. Oltre all’incuria generale, i problemi riguardano la facciata e i balconi, ma anche il tetto: a seguito degli interventi di bonifica dell’amianto, la copertura si è sollevata. All’ingresso dello stabile si registrano inoltre copiose infiltrazioni di acqua piovana. L’acqua ristagna nei pressi degli appartamenti al piano terra, provocando cattivo odore, probabilmente a causa della rottura di qualche tubo. In più, la porta del locale spazzatura è ancora rotta”, elenca il Comune.

Il sopralluogo Aler

Dopo la lettera inviata per la situazione di via 2 giugno, “gli ispettori dell’Azienda regionale hanno eseguito un sopralluogo dello stabile. Ne abbiamo preso piacevolmente atto – sottolinea il sindaco Rino Pruiti – e attendiamo un intervento. Oggi però torniamo a scrivere ad Aler visto che le segnalazioni dei nostri cittadini restano sistematicamente inascoltate: anche l’immobile di via Solferino si trova in stato di degrado e servono interventi urgenti”.

Gli obblighi manutentivi di Aler

Per il sindaco, “i nostri cittadini hanno il diritto di vivere in modo dignitoso e oggi non è così. Inaccettabile. Un’Amministrazione non può permettere che si viva in situazioni di degrado. La manutenzione degli stabili spetta ad Aler: chiediamo che se ne occupi”. E aggiunge, ancora una volta, la stoccata a chi “ha promesso e poi è sparito. I candidati alle elezioni regionali hanno sfilato durante la campagna elettorale – accusa Pruiti –, poi gli inquilini non li hanno più visti”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI