Giornale dei Navigli > Cronaca > Incidente in Canada, muoiono due giovani di Buccinasco e Trezzano
Cronaca Buccinasco Rozzano Trezzano -

Incidente in Canada, muoiono due giovani di Buccinasco e Trezzano

Tre comunità in lutto: quella di Buccinasco, quella di Noviglio e quella di Trezzano sul Naviglio.

Incidente in Canada

Incidente in Canada, muoiono due giovani di Buccinasco e Trezzano.

Incidente in Canada, muoiono due giovani di Buccinasco e Trezzano

BUCCINASCO – Barbara e Massi. Lei aveva compiuto 40 anni tre giorni fa, lui a inizio giugno. Lei con gli occhi grandi, verdi. Lui barba e occhiali sul naso. Sono morti in macchina, mentre attraversavano il Canada, in vacanza. Amavano viaggiare, una passione che condividevano. Una delle tante, per due ragazzi come tanti. Barbara Barbera dopo la laurea in Scienze Politiche aveva iniziato la carriera nel gruppo Arval Bnp Paribas di Assago.

Il ricordo del sindaco Pruiti

A trent’anni aveva deciso di scendere in campo nella lista Uniti per Buccinasco: “Conoscevo Barbara personalmente, eravamo candidati insieme nella stessa lista – ricorda il sindaco Rino Pruiti –. Una giovane donna seria e intelligente. Un’ecologista convinta. Una notizia terribile, una perdita per tutti”.

La tragedia in auto

Sono morti in macchina, uno scontro fatale contro un autobus. Una disgrazia, un incidente su cui sta cercando di fare chiarezza la polizia canadese. Barbara, che dedicava il suo tempo anche al volontariato alla Croce Rossa di Buccinasco dal 2002, era in vacanza con Massimiliano Mazzoleni, vissuto a Trezzano (dove abitano ancora i genitori), trasferito a Noviglio e poi in Danimarca per lavoro, all’interno del gruppo Siemens Gamesa.

Tre comunità in lutto.

Quella di Buccinasco, quella di Noviglio e quella di Trezzano: “Siamo addolorati e ci stringiamo allo strazio delle famiglie. Un abbraccio da parte delle nostre città in momenti che ci lasciano senza parole”, commentano affranti il sindaco di Noviglio Nadia Verduci e quello di Trezzano Fabio Bottero. A portare il primo messaggio di cordoglio ai genitori di Barbara (quelli di Massimiliano si trovavano fuori per le vacanze), i carabinieri il cui triste compito è stato quello di comunicare la drammatica notizia, e poi l’assessore Grazia Campese che è andata a trovare i famigliari di Barbara: “Perdere una figlia è un dolore straziante, atroce, un vuoto incolmabile. Una tragedia che ci ha colpiti tutti. Siamo vicini alla famiglia e agli amici: non vi lasceremo soli”.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente