Cronaca
dopo le indagini

Incendiò sei mezzi in un'autofficina: arrestato dai carabinieri

Si tratta di un pregiudicato, 71enne italiano, ritenuto responsabile dopo le indagini dei Carabinieri.

Incendiò sei mezzi in un'autofficina: arrestato dai carabinieri
Cronaca Sud Milano, 15 Gennaio 2022 ore 12:54

Incendiò sei mezzi in un'autofficina: arrestato dai carabinieri.

Incendiò sei mezzi in un'autofficina: arrestato dai carabinieri

PIEVE EMANUELE - Questa mattina i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di San Donato Milanese hanno eseguito una misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal gip del Tribunale di Milano e richiesta dalla locale Procura della Repubblica, nei confronti di un pregiudicato, 71enne italiano, ritenuto responsabile di avere incendiato, nella notte del 14 agosto scorso, sei veicoli parcheggiati nel cortile di un’autofficina a Pieve Emanuele.

L'analisi delle videocamere e le indagini

L’ indagine, scaturita dell'analisi dei filmati di videosorveglianza dalla Procura di Milano, ha permesso di ottenere gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'indagato. L’attività ha permesso di ricostruire che l'indagato dopo una lite con il denunciante scaturita in una casa vacanza, mosso da una forte rabbia dovuta al deterioramento dei rapporti familiari, si era recato di proposito a Pieve Emanuele per causare l'incendio, cospargendo i mezzi di benzina, le cui fiamme avevano lambito anche parte di una pizzeria adiacente.

L'arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.