Incendio in deposito rifiuti: si indaga sull’ipotesi del dolo

La Regione: in campo telecamere e droni per sorvegliare di più e meglio il territorio.

Incendio in deposito rifiuti: si indaga sull’ipotesi del dolo
Cronaca 18 Marzo 2019 ore 09:02

Incendio in deposito rifiuti: si indaga sull’ipotesi del dolo

Incendio in deposito rifiuti: si indaga sull’ipotesi del dolo

MILANO – Un’area utilizzata per ammassare grandi quantità di carta ma anche altri rifiuti. La ditta di via Campazzino, zona Sud di Milano, è stata divorata dalle fiamme: i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo per spegnere il rogo che ha avvolto i capannoni, abbandonati da diverso tempo.

Un’area divenuta discarica

L’area di 12mila metri quadri, infatti, era diventata una discarica a cielo aperto, abusiva. Il sospetto è che qualcuno abbia dato fuoco ad alcuni rifiuti, intorno alle 3 del mattino, e che il materiale, per lo più carta, abbia accelerato la propagazione delle fiamme. Ma tra le ipotesi c’è anche quella dell’incendio accidentale, magari provocato da uno dei tanti senzatetto che trovavano rifugio tra i rifiuti dell’azienda.

Anche Arpa e Ats sul posto

Sul posto sono intervenuti oltre ai pompieri anche gli agenti del settore Ambientale e i tecnici di Arpa e Ats che hanno scongiurato la possibilità di pericoli per la salute pubblica. Nell’area c’erano infatti diverse bombole di gpl e lastre di amianto che per fortuna non sono state colpite dalle fiamme.

Le indagini

Molti dubbi rimangono ancora sul rogo, a partire dal proprietario dell’ex azienda ormai abbandonata: era stato coinvolto in un’inchiesta lo scorso anno aperta proprio per indagare ipotesi di traffico illecito di rifiuti.

L’assessore De Corato

“Purtroppo, negli ultimi anni, in Lombardia sta crescendo a vista d’occhio il fenomeno dei roghi presso discariche o cumuli di rifiuti. Una escalation preoccupante, dalla Lomellina a Milano, che non può lasciare insensibili le istituzioni – ha commentato Riccardo De Corato assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia –. La ditta interessata dall’incendio si trova in via Campazzino, nella zona sud della metropoli, al limitare del Parco agricolo Sud, una zona già al centro di problemi ambientali, per la presenza di rifiuti e carcasse abbandonate dai nomadi e discariche abusive, ed è specializzata nel recupero della carta da macero”.

“Il timore dei vigili, però, intervenuti alle 3.15, è che al momento dell’incendio, che si sospetta possa essere doloso, vi fossero altri materiali. È un film già visto – prosegue l’ex vice sindaco di Milano –, rispetto al quale la Regione Lombardia si è già mossa. In armonia con la legge 6 del 2015 per la tutela ambientale, presto sarà possibile per i Comuni creare Nuclei Ecologici della Polizia locale, col preciso compito di vigilare e di sanzionare questo tipo di reati. Oltre alla novità legislativa, la Regione metterà in campo fondi e strumenti: telecamere e droni per sorvegliare di più e meglio il territorio, così da prevenire ed evitare. Non staremo a guardare, insomma, mentre qualcuno vuole mettere a rischio l’ambiente in cui tutti viviamo”.

LEGGI ANCHE

[icon name=”external-link-square” class=”” unprefixed_class=””] Milano terra dei fuochi: stavolta in fiamme un rottamaio FOTO e VIDEO

 Traffico di rifiuti illecito nel Milanese: arrestate 15 persone VIDEO

Serie infinita di precedenti

Gennaio 2019: Roghi a Milano al confine con Buccinasco, l’attenzione è massima

Dicembre 2018: Discariche abusive: sequestrati 1500 metri cubi di rifiuti e 2 capannoni
L’attività illecita, nel Novarese, fra San Pietro Mosezzo e Romentino.

Ottobre 2018: Sequestrato capannone adibito a discarica ad Arluno VIDEO

Luglio 2018: Incendio deposito AMSA Muggiano, 200 tonnellate di rifiuti a fuoco FOTO
Fiamme divampate in un deposito Amsa a Muggiano, al confine tra Settimo Milanese e Cusago.

Aprile 2018: Rifiuti incendiati nell’ex capannone di via Grassi: intervento in corso VIDEO

Marzo 2018: Sequestrati impianti abusivi e tonnellate di rifiuti a rischio incendio
A Pogliano Milanese i Carabinieri Forestali hanno perquisito e sequestrato impianti abusivi e tonnellate di rifiuti a rischio incendio.

Aprile 2017: Gaggiano, incendio doloso nel capannone Sasom
Mezzi distrutti e raccolta rifiuti in ginocchio.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste