Cronaca

Incendio in appartamento: un uomo in condizioni disperate FOTO e VIDEO

I soccorsi si sono precipitati appena ricevuto l’allarme, pochi minuti dopo le 23.

Cronaca Naviglio grande, 23 Novembre 2019 ore 11:07

Incendio in appartamento: un uomo in condizioni disperate.

Incendio in appartamento: un uomo in condizioni disperate

MILANO – I soccorsi si sono precipitati appena ricevuto l’allarme, pochi minuti dopo le 23. Fiamme e fumo da un appartamento situato al secondo piano di un palazzo alto cinque, in via Amadeo al civico 33, zona Città Studi.

Soccorsi subito sul posto

La centrale operativa del 112 ha inviato sul posto quattro ambulanze, un’automedica, un’auto infermieristica e ha allertato i vigili del fuoco, la polizia e la polizia locale, oltre ai volontari della protezione civile per gestire i circa 30 evacuati. Il bilancio è di un uomo di 66 anni portato via in condizioni disperate, in arresto cardiaco, ricoverato in codice rosso all’Istituto clinico Città Studi per inalazioni di fumo e gravi ustioni.

Altri intossicati e ustionati

Un’altra persona, una trans di 45 anni che condivideva l’appartamento con il 66enne, è stata portata in codice giallo all’ospedale Niguarda, anche lei preso in carico dal personale medico per le ustioni riportate. Una donna di 49 anni ha invece rifiutato il trasporto in ospedale per accertamenti. Tanto spavento per gli altri inquilini del palazzo: il rogo ha riportato alla mente la tragedia avvenuta poche ore prima in una casa lungo l’Alzaia Naviglio Grande.

DSC_7051
Foto 1 di 13
DSC_7070
Foto 2 di 13
DSC_7113
Foto 3 di 13
DSC_7120
Foto 4 di 13
DSC_7172
Foto 5 di 13
DSC_7214
Foto 6 di 13
IMG_2850
Foto 7 di 13
IMG_2844-e1574501673784
Foto 8 di 13
DSC_7190
Foto 9 di 13
DSC_7051-1
Foto 10 di 13
WhatsApp Image 2019-11-23 at 10.15.31(1)
Foto 11 di 13
WhatsApp Image 2019-11-23 at 10.15.31(2)
Foto 12 di 13
WhatsApp Image 2019-11-23 at 10.15.32
Foto 13 di 13

Si indaga per scoprire le cause dell'incendio

Nell’incendio, scoppiato nella notte tra giovedì e venerdì, hanno perso la vita due fidanzati: Rosita Capurso, 27 anni, e Luca Manzin, 29 anni. Ancora da chiarire le cause del rogo divampato in via Amadeo, nel palazzo di proprietà Aler: forse una stufetta o una candela accesa all’interno dell’appartamento. A fare luce sulla vicenda sarà la relazione e le verifiche delle forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE:

[icon name="external-link-square" class="" unprefixed_class=""] Incendio nel sottotetto, coppia di giovani trovata morta

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home